Author Archive for: SanVittore

Quando il Giudice può sostituirsi alla Pubblica Amministrazione?

23 Giu 2017
23 giugno 2017

Il T.A.R. ricorda che, soltanto in presenza di un’attività amministrativa vincolata, il Giudice ha il potere di sostituire le proprie scelte a quelle dell’Amministrazione.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Le controversie sull’occupazione temporanea spettano al G.O.

23 Giu 2017
23 giugno 2017

Il T.A.R. ricorda le controversie relative alle procedure espropriative relative all’occupazione temporanea delle aree spettano al G.O. se la domanda è rivolta a far valere l’illecito protrarsi dell’occupazione temporanea, senza lamentare vizi di legittimità di provvedimenti amministrativi.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Quando un consigliere può impugnare un atto del Comune?

23 Giu 2017
23 giugno 2017

Il T.A.R. ricorda che un consigliere può impugnare un atto del Comune se impedisce l’esercizio legittimo del suo mandato.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

L’inottemperanza all’ordine di demolizione comporta l’acquisizione del bene solo se c’è colpa

22 Giu 2017
22 giugno 2017

Il TAR Friuli Venezia Giulia si occupa dei commi 3, 4 e 5 dell’art. 31 del d.P.R. n. 380 del 2001, che disciplinano l'inottemperanza all'ordine di demolizione delle opere abusive.

Il TAR precisa che tali disposizioni, collocate nell’ambito del Titolo IV - Vigilanza sull'attività urbanistico-edilizia, responsabilità e sanzioni - Capo II -Sanzioni, rivestono carattere eminentemente sanzionatorio e, come tali, esigono, per la loro valida applicazione, l’ascrivibilità dell’inottemperanza alla colpa del destinatario dell’ingiunzione rimasta
ineseguita, in ossequio ai canoni generali ai quali deve obbedire ogni ipotesi di responsabilità.

Post di Dario Meneguzzo - avvocato
Read more

Spetta al privato dimostrare che l’opera è ante 1967

22 Giu 2017
22 giugno 2017

Il T.A.R. Milano riconferma che spetta al privato dimostrare al Comune che l’immobile è stato costruito prima del 1967.

La soluzione suscita perplessità, come è stato spiegato in un post pubblicato su questo sito in data 17 maggio 2017. 

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Quando sussiste l’interesse per accedere agli atti?

22 Giu 2017
22 giugno 2017

Il T.A.R. Milano si occupa del diritto di accesso agli atti, chiarendo che sussiste indipendentemente dall’interesse impugnatorio.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Acquisizione sanante ed indennità d’esproprio

22 Giu 2017
22 giugno 2017

Il T.A.R. Brescia ricorda che la scelta di attuare l’acquisizione sanante, ex art. 42 bis del D.P.R. n. 327/2001, è rimessa alla valutazione discrezionale della Pubblica Amministrazione. Nella stessa sentenza il Collegio afferma che, se la procedura espropriativaè stata correttamente seguita, le controversie sull’indennità d’esproprio spettano al G.O.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Spetterà all’Adunanza Plenaria dire se i vincoli di notevole interesse pubblico ante D. Lgs. n. 42/2004 sono decaduti

21 Giu 2017
21 giugno 2017

Nelle slides pubblicate in data 27 marzo 2017 si dava atto dei due filoni giurisprudenziali, presenti in seno allo stesso Consiglio di Stato, relativi alla persistenza (o meno) della proposte di vincolo paesaggistico delle aree di notevole interesse pubblico presentate ante D. Lgs. n. 42/2004.

Il Consiglio di Stato, nella sentenza n. 3663/2015, aveva sostenuto che, anche se l’iter non si è ancora concluso, dalla pubblicazione della proposta de qua nell’albo pretorio del Comune scatterebbero le misure di salvaguardia e, quindi, l’area andrebbe considerata soggetta a vincolo paesaggistico-ambientale.

Invece, la recente sentenza del Consiglio di Stato n. 4746/2016, sostiene la decadenza di questi vincoli perché, come si ricava dalla vigente normativa, queste proposte decadono se l’iter non si conclude tempestivamente.

Il Consiglio di Stato, nell’ordinanza del 12 giugno 2017, cita proprio queste due sentenze e rimette all’Adunanza il seguente quesito: “se, a mente del combinato disposto degli articoli 140, 141 e 157, co. 2 d.lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 – come modificati dapprima con il d. lgs. 24 marzo 2006 n. 157, e poi, con il d. lgs. 26 marzo 2008 n. 63 –le proposte di vincolo formulate prima dell’entrata in vigore del medesimo decreto legislativo, e per le quali non vi sia stata conclusione del relativo procedimento con l’adozione del decreto ministeriale recante la dichiarazione di notevole interesse pubblico, cessino di avere effetto”.

Pertanto dovremmo aspettare ancora qualche mese per avere (forse) una risposta al quesito.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Sulla natura del diritto di accesso

21 Giu 2017
21 giugno 2017

Il T.A.R, Milano ricorda le massime del Consiglio di Stato che si sono occupate del diritto di accesso agli atti.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Beni demaniali: l’autotutela possessoria non ha limiti di tempo

21 Giu 2017
21 giugno 2017

Il TA.R. afferma che la c.d. autotutela possessoria che il Comune può esercitare per tutelare i propri beni demaniali, a differenza di quella prettamente civilistica ex artt. 1168, 1170 c.c. e 703 c.p.c., non deve necessariamente essere esperita entro il termine di un anno, a pena di decadenza.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more


Hit Counter provided by Los Angeles Windows