Author Archive for: SanVittore

Discrezionalità della P.A. e sindacato del Giudice sui punteggi numerici

17 Ott 2018
17 ottobre 2018

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ha censurato il comportamento dell’Amministrazione che, nel contesto di un appalto pubblico, ha valutato con punteggio numerico un intero settore, senza dare alcuna contezza del proprio giudizio sui vari sub-settori.

Ciò permette di espandere il sindacato del Giudice amministrativo, anche nel cd. metodo del confronto a coppie, perché la P.A. non può esercitare la propria discrezionalità al fine di ignorare i criteri di calcolo e di giudizio posti dal bando di gara.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

Quando vi è acquiescenza?

17 Ott 2018
17 ottobre 2018

Il T.A.R. ricorda quando vi è acquiescenza ad un provvedimento amministravo.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Titoli edilizi: quali controlli deve fare la P.A.?

16 Ott 2018
16 ottobre 2018

Il T.A.R. Brescia ricorda che la P.A., prima di rilasciare un titolo edilizio, ha l’onere di attuare tutti i controlli necessari e/o opportuni per verificare se sussistono i presupposti per il suo rilascio, senza sostituirsi al Giudice.

Nel caso esaminato era contestata la proprietà dell'immobile oggetto dell'intervento.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Erogazioni pubbliche ad imprese operanti in mercato non ancora formalmente liberalizzato: le conclusioni dell’Avvocato Generale Wahl nella “saga” Tirrenia

16 Ott 2018
16 ottobre 2018

Il dott. Dott. Davide Guadagnino, dello Studio Legale Pavanini Zambardi Colaiocco & Baldin di Venezia, che sentitamente ringraziamo, ci invia la nota che volentieri pubblichiamo in materia di aiuti di Stato (artt. 107 e 108 TFEU - Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea)

Davide_Guadagnino_Nota_Italiaius

Il provvedimento di acquisizione sanante è un rimedio eccezionale

16 Ott 2018
16 ottobre 2018

Il T.A.R. Basilicata ci ricorda che il provvedimento di cui all'art. 42 bis, t.u. espropriazioni, costituisce l'extrema ratio a fronte dell'inesistenza di valide alternative per la P.A., rispetto a quella di acquisire la proprietà dei sedimi interessati dalla sua illegittima occupazione.

Nella fattispecie, una società titolare di impianto eolico (struttura considerata ex lege di pubblica utilità), aveva richiesto al Comune competente di provvedere all'apprensione coattiva di un'area non inclusa nell'originario piano parcellare di esproprio ma che, dopo la fine dei lavori di costruzione, era stata di fatto asservita al sorvolo delle pale, così regolarizzando la situazione illecita venutasi a creare; il Comune aveva negato quanto richiesto, sostenendo che la società non aveva considerato la sussistenza di altri rimedi previsti nell'ordinamento, quali la costituzione coattiva di servitù ai sensi del codice civile.

Il Giudice potentino ha, quindi, confermato la bontà del provvedimento di diniego assunto dal Comune rispetto all'istanza di adozione del provvedimento ex art. 42 bis d.P.R. n. 327 del 2001 che era stata richiesta dalla società proprietaria dell'impianto.

Post di Giorgio Nespoli - avvocato

Read more

Divieto di modifica del bando di gara

16 Ott 2018
16 ottobre 2018

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ha ricordato che è illegittimo, a procedimento già avviato, modificare le norme del bando di gara sui presupposti di partecipazione alla procedura concorsuale e sulle condizioni per l’aggiudicazione dell’appalto – a meno che non intervenga una norma di legge rispettosa della Costituzione.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

Condono: spetta al privato dimostrare la data di ultimazione dei lavori

15 Ott 2018
15 ottobre 2018

Il T.A.R. ricorda che, ai fini del rilascio del condono edilizio, è onere del privato fornire la prova circa la data di ultimazione dei lavori, non essendo sufficienti le dichiarazioni sostitutive dell’atto notorio.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Sanatoria edilizia e silenzio-rigetto

15 Ott 2018
15 ottobre 2018

Il T.A.R. analizza gli effetti giuridici del silenzio-rigetto in caso di sanatoria edilizia ex art. 36 del d.P.R. n. 380/2001.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Sull’ottemperanza ad un decreto ingiuntivo emesso contro il Comune

15 Ott 2018
15 ottobre 2018

Il T.A.R. Molise ci ricorda che il decreto non opposto nei termini di legge ha oramai pacificamente valore di cosa giudicata, ai fini della proposizione del ricorso in ottemperanza.

Secondo il Giudice amministrativo molisano ciò risulta oggi confermato dal disposto di cui all’art. 112, comma 2, lett. c), del D.Lgs. n. 104/2010 che assimila alle sentenze passate in giudicato gli “altri provvedimenti ad esse equiparati del giudice ordinario”.

Il T.A.R. ha ricordato, altresì, che la giurisprudenza amministrativa è unanime nel considerare il Commissario ad acta, eventualmente costretto a provvedere in caso di inerzia della P.A. ingiunta e in caso di insufficienza della provvista sul pertinente capitolo di bilancio, dotato di tutti i poteri necessari al fine di assicurare il materiale reperimento della somma dovuta nell’ambito delle risorse finanziarie del Comune, anche mediante apposite variazioni nei capitoli del bilancio, nonché di provvedere all'adozione dei provvedimenti conseguenti e necessari al materiale pagamento delle somme riconosciute dal decreto in favore dell'ingiungente.

Post di Giorgio Nespoli - avvocato

Read more

Interdittiva antimafia e validità della gara pubblica

15 Ott 2018
15 ottobre 2018

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ha conosciuto di una domanda di annullamento delle operazioni di gara di un appalto pubblico, fondata sul fatto che la terza classificata è stata raggiunta da un’interdittiva antimafia dopo l’aggiudicazione provvisoria.

Il Consiglio ha negato tale ricostruzione, dal momento che i provvedimenti interdittivi non hanno di regola carattere retroattivo: perciò, in sede di aggiudicazione provvisoria, la partecipazione del destinatario dell’interdittiva antimafia era del tutto legittima; oltretutto, il suo ruolo di terzo classificato lo pone al di fuori dell’esecuzione dell’appalto.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows