Archive for category: cave e miniere

Perchè il comune è legittimato a impugnare le autorizzazioni di cava

30 Mar 2017
30 marzo 2017

Una sentenza del TAR Veneto spiega perchè i comuni sono legittimati a impugnare le autorizzazioni di cava, tenendo conto anche della valenza paesaggistica di tali autorizzazioni e della convenzione di Aahrus. Post di Dario Meneguzzo – avvocato

Il TAR Veneto commissaria il consiglio regionale che non approva il piano cave

11 Ott 2016
11 ottobre 2016

Il TAR Veneto assegna al consiglio regionale del Veneto il termine di 180 giorni per approvare il piano cave (in ritardo di 30 anni) e, nell’eventualità di un inutile decorso del termine indicato, nomina quale Commissario “ad acta” il dirigente responsabile della segreteria generale della programmazione della regione Veneto. sentenza-tar-Veneto-1113-del-2016

Per riempire una cava occorrono sia il titolo edilizio sia i requisiti dell’imprenditore agricolo a titolo principale

05 Ott 2016
5 ottobre 2016

Il T.A.R. Veneto afferma che l’attività di ricomposizione ambientale di una cava dismessa sita in zona agricola può essere intrapresa soltanto dal soggetto che abbia i requisiti soggettivi ed oggettivi dell’imprenditore agricolo a titolo principale e che sia munito del Permesso di Costruire. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

La redazione del Piano cave è frutto di attività discrezionale

27 Set 2016
27 settembre 2016

Il T.A.R. Brescia conferma che l’approvazione del Piano cave rientra nel genus della discrezionalità amministrativa degli enti competenti, trattandosi di un atto a carattere pianificatorio. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

La legge veneta sulle cave condiziona l’autorizzazione alla coltivazione alla disponibilità dell’area

07 Set 2016
7 settembre 2016

Il TAR Veneto sottolinea che la legge regionale sulle cave stabilisce che la disponibilità dell’area è requisito per ottenere l’autorizzazione alla coltivazione della cava e anche per continuare a coltivarla. Post di Dario Meneguzzo – avvocato

In Veneto l’apertura di una cava richiede sempre il parere vincolante della Provincia

25 Mar 2016
25 marzo 2016

Lo precisa il Consiglio di Stato, chiarendo che è necessario il parere vincolante della Provincia anche quando il progetto è soggetto alla procedura di VIA. Post di Gianmartino Fontana – avvocato

E’ illegittimo autorizzare una cava che da sola supera il quantitativo massimo previsto nel PRAC (anche se solo adottato)

25 Mar 2016
25 marzo 2016

Il Consiglio di Stato annulla per irragionevolezza l’autorizzazione regionale per una cava di calcare, che da sola supera il quantitativo massimo consentito per l’intera attività estrattiva dal PRAC, anche se lo stesso sia solo adottato. Post di Gianmartino Fontana – avvocato

La materia delle acque minerali è estranea alla materia delle acque pubbliche rientrando in quella delle miniere

12 Nov 2015
12 novembre 2015

In una vicenda concernente la decadenza di una sub-concessione di una sorgente di acque termominerali il Consiglio di Stato, parzialmente riformando la sentenza di primo grado, ha affermato il principio secondo cui la materia delle acque minerali è estranea alla materia delle acque pubbliche rientrando, invece, in quella delle miniere.  Post di Dario Meneguzzo – […]

Come si misurano i 15 ha dell’area di cava oltre i quali serva la VIA

16 Lug 2015
16 luglio 2015

Segnaliamo una sentenza del TAR Veneto che si occupa di come si misurano i 15 ha dell’area di cava, oltre i quali serve la VIA. Post di Dario Meneguzzo

E’ illegittimo il divieto generalizzato da parte del PRG di aprire nuove cave, anche se la Regione è latitante sul piano cave

29 Giu 2015
29 giugno 2015

Il TAR Friuli Venezia Giulia ritiene illegittima la previsione del PRG, che introduce un divieto generalizzato di apertura di nuove cave o di ampliamento di quelle esistenti in tutto il territorio comunale. Questo anche se la legge regionale, in attesa del piano cave da parte della Regione (che latita), demanda la questione alle previsioni del […]


Hit Counter provided by Los Angeles Windows