Archive for category: provvedimento amministrativo

Ordine demolitorio e sanatoria

04 Ago 2017
4 agosto 2017

Come noto, l’istanza di sanatoria rende inefficace l’ordine demolitorio e, pertanto, il Comune ha l’obbligo di esaminare questa istanza e di emettere un nuovo provvedimento, anche se di contenuto analogo. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

Annullamento d’ufficio e DIA

01 Ago 2017
1 agosto 2017

Il T.A.R. conferma che, per chiedere al Comune l’annullamento in ufficio della DIA di un terzo, è sufficiente la c.d. mera vicinitas. Se l’istanza, però, giunge al Comune dopo sessanta giorni dalla conoscenza della DIA, l’ente non ha più il potere di inibire la DIA, ma può sempre ricorrere all’autotutela. Post di Matteo Acquasaliente – […]

Sovrintendenza e trasparenza

31 Lug 2017
31 luglio 2017

Segnalo che, quantomeno con riferimento alla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza, i pareri (positivi/negativi/con prescrizioni) espressi dall’ente sono liberamente consultabili nella sezione Trasparenza al seguente link: http://sbap-vr.beniculturali.it/procedimenti/ A mio giudizio questa pubblicità, prevista ai sensi dell’art. 12 c. 1-ter del D.L. n.8372914 convertito in Legge n. […]

Nel caso di annullamento giurisdizionale di un provvedimento fino a che punto cadono gli atti del procedimento

28 Lug 2017
28 luglio 2017

Una sentenza del TAR Veneto affronta una interessante questione sugli effetti dell’annullamento giurisdizionale di un provvedimento amministrativo: il problema è se cadano tutti gli atti del procedimento che avano portato alla emanazione del provvedimento illegittimo oppure se la P.A. possa riprendere il procedimento da una certo punto, senza ripartire da zero. Nel caso in esame […]

Abusi edilizi e ordine di demolizione

26 Lug 2017
26 luglio 2017

Il T.A.R. Trento ricorda i noti principi in materia di repressione degli abusi edilizi, dando atto della questione rimessa Ad.Pl. del Consiglio di Stato sulla necessità di motivare, in maniera più approfondita, l’ordine demolitorio relativo ad opere abusive esistenti da molto tempo e nei casi in cui vi sia un c.d. affidamento qualificato del privato. […]

Sulla colpa della P.A. ai fini del risarcimento del danno nel caso di autotutela illegittima

24 Lug 2017
24 luglio 2017

Segnaliamo una sentenza del Consiglio di Stato in materia di presupposti per ottenere il risarcimento dei danni, nel caso in cui la P.A. abbia annullato in autotutela un proprio provvedimento e poi il provvedimento di autotutela sia stato annullato dal giudice amministrativo, perchè ritenuto illegittimo. Il Consiglio di Stato precisa che non può sussistere una […]

Il silenzio-assenso si forma anche sulla domanda di autorizzazione paesaggistica

11 Lug 2017
11 luglio 2017

La giurisprudenza più recente ritiene che il meccanismo del silenzio-assenso, ex art. 17 bis della L. n. 241/1990, si applica anche ai procedimenti ambientali, ovvero al decorso di 45/90 giorni previsti dall’art. 146/167 del D. Lgs. n. 42/2004, affinché la Sovrintendenza esprima il proprio parere vincolante sulla domanda di autorizzazione/compatibilità paesaggistica. Sul punto, però, c’è […]

Nuovo strumento urbanistico: permane l’interesse al ricorso promosso avverso il precedente piano?

10 Lug 2017
10 luglio 2017

Secondo il T.A.R. Milano no, se il nuovo strumento urbanistico si sostituisce integralmente al primo. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato  

La domanda risarcitoria per un provvedimento ampliativo poi annullato va proposta davanti al giudice ordinario?

07 Lug 2017
7 luglio 2017

La Suprema Corte di Cassazione a Sezioni Unite ha stabilito che è devoluta alla giurisdizione del giudice ordinario l’azione di risarcimento del danno proposta dal privato che abbia fatto incolpevole affidamento su di un provvedimento ampliativo successivamente dichiarato illegittimo. Nel caso in esame si trattava di un procedimento di selezione del contraente per l’affidamento di […]

No all’ordinanza contingibile per limitare le sale gioco

04 Lug 2017
4 luglio 2017

Il T.A.R. Veneto spiega perché è illegittima un’ordinanza sindacale contingibile ed urgente per limitare l’apertura delle sale gioco. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato


Hit Counter provided by Los Angeles Windows