Archive for category: sanzioni amministrative

La repressione dell’abuso edilizio non richiede né una valutazione né una tutela del privato

13 Gen 2015
13 gennaio 2015

 Il T.A.R. Milano ricorda che la repressione di un abuso edilizio è un atto vincolato e dovuto. Di conseguenza, di regola, non vi può essere alcun affidamento del privato da tutelare.

La giurisprudenza oscilla circa gli effetti della domanda di sanatoria sull’ordine di demolizione

29 Dic 2014
29 dicembre 2014

Una giurisprudenza minoritaria (per esempio del TAR Campania) ritiene nel caso di rigetto di una domanda di sanatoria di un abuso edilizio vi sia la reviviscenza dell’ordinanza di demolizione emessa prima della presentazione della domanda di santoria.

Anche la domanda risarcitoria in materia di sanzioni amministrative spetta al G.O.

24 Dic 2014
24 dicembre 2014

Il T.A.R. Brescia si occupa della giurisdizione in materia di opposizioni a sanzioni amministrative. Il Collegio chiarisce che vi è la giurisdizione del Giudice Ordinario sia in materia di annullamento  e/o modifica alla sanzione sia in materia di risarcimento del danno.

Il TAR di Milano ribadisce che la domanda di sanatoria rende inefficace l’ordinanza di demolizione

13 Nov 2014
13 novembre 2014

Il TAR Lombardia di Milano segue una linea opposta a quella del TAR Trento (in questo sito, in data 29 ottobre 2014) a proposito della sorte di una ordinanza di demolizione di un’opera abusiva dopo che è stata presentata una domanda di sanatoria, ai sensi dell’art. 36 del D.P.R. 380/2001: esso conferma la linea tradizionale, […]

Non spetta al curatore fallimentare rimuovere i rifiuti

12 Nov 2014
12 novembre 2014

Il T.A.R. Milano ricorda il pensiero della costante giurisprudenza in materia di smaltimento dei rifiuti da parte del curatore fallimentare: in assenza di una sua colpa, infatti, non spetta a questo soggetto rimuovere i rifiuti.

L’oblazione non è applicabile alla sanzione per ritardato od omesso versamento del contributo di costruzione

10 Nov 2014
10 novembre 2014

L’articolo 16 della legge di depenalizzazione n. 689 del 1981 prevede l’istituto dell’oblazione: “E’ ammesso il pagamento di una somma in misura ridotta pari alla terza parte del massimo della sanzione prevista per la violazione commessa o, se più favorevole e qualora sia stabilito il minimo della sanzione edittale, pari al doppio del relativo importo, […]

La sanzione ex art. 42 del DPR 380/2001 si applica anche se successivamente il Comune ha rettificato in diminuzione l’importo degli oneri

10 Nov 2014
10 novembre 2014

IL TAR Lombardia di Milano esamina anche un profilo particolare relativo alla applicazione della sanzione ex art. 42 del DPR 380/2001 per il ritardato o l’omesso pagamento del contributo concessorio.   Cosa succede se, scaduto il termine per il pagamento e, quindi, maturata la sanzione, il Comune rettifica in diminuzione l’importo del contributo dovuto? Il […]

Il proprietario è tenuto a demolire l’opera abusiva anche se non ha concorso a realizzarla

06 Nov 2014
6 novembre 2014

Il TAR Veneto conferma che è legittimo l’ordine di demolizione delle opere abusive e/o di ripristino, impartito al proprietario dell’area sulla quale sono state rilevate opere abusive, in quanto comunque chiamato a rispondere (indipendentemente dal dolo o dalla colpa) delle opere realizzate senza titolo, quanto meno in termini di mancata attivazione al fine di evitare o rimediare all’abuso commesso.

Le sanzioni in materia edilizia prescindono dal dolo o dalla colpa e si applicano anche in caso di buona fede

03 Nov 2014
3 novembre 2014

Il TAR Toscana afferma che le sanzioni in materia edilizia, avendo carattere ripristinatorio e non punitivo, si applicano a prescindere dal dolo o dalla colpa del soggetto e, quindi, anche nel caso in cui egli sia in buona fede.

Nel caso di aumenti di solo volume il profitto relativo al vincolo paesaggistico non può essere calcolato con la formula diviso 5 per 3

03 Nov 2014
3 novembre 2014

L’articolo 167, comma 5, del decreto legislativo 42/2004, in materia di vincolo paesaggistico,  prevede che “qualora venga accertata la compatibilità paesaggistica, il trasgressore è tenuto al pagamento di una somma equivalente al maggior importo tra il danno arrecato ed il profitto conseguito mediante la trasgressione. L’importo della sanzione pecuniaria è determinato previa perizia di stima.” Il TAR Emilia Romagna ha ritenuto […]

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows