Archive for category: terre e rocce da scavo

Terre e rocce da scavo: no all’autorizzazione prevista per i rifiuti

22 Apr 2016
22 aprile 2016

Il T.A.R. afferma che l’autorizzazione prevista dall’art. 208 del T.U. Ambiente per gli impianti che trattano i rifiuti non si applica ai cumuli di terre e rocce da scavo, in quanto trattasi di meri sottoprodotti e non di rifiuti. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

La Corte Costituzionale annulla la delibera della Giunta regionale del Veneto 11 febbraio 2013, n. 179 in materia di terre e rocce da scavo

14 Ott 2014
14 ottobre 2014

La Corte costituzionale della Repubblica italiana: 1) dichiara che non spettava alla Giunta regionale del Veneto deliberare in materia di procedure operative per la gestione delle terre e rocce da scavo provenienti da cantieri di piccole dimensioni, come definiti dall’art. 266, comma 7, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale); […]

La normativa in materia di terre e rocce da scavo

20 Giu 2014
20 giugno 2014

Il T.A.R. Lazio, Roma, sez. II bis, nella sentenza del 10 giugno 2014 n. 6187, si occupa di numerose questioni in materia di terre e rocce da scavo che verranno riportate nei seguenti post. Le questioni, in particolare, vertono sul contenuto e sull’interpretazione del Decreto del Ministero dell’Ambiente del Territorio e del Mare del 10.08.2012 […]

I principi generali in materia di terre e rocce da scavo

20 Giu 2014
20 giugno 2014

Nella sentenza n. 6187/2014, il T.A.R. Lazio enuclea i principi fondamentali e generali in materia di terre e rocce da scavo: “Il Legislatore (T.U. Ambiente – art. 2) ha inteso dichiarare esplicitamente l’obiettivo perseguito nella “promozione dei livelli di qualità della vita umana” da attuarsi attraverso “la salvaguardia e il miglioramento delle condizioni dell’ambiente”, attraverso […]

Terre da scavo sottoprodotto

20 Giu 2014
20 giugno 2014

Nella medesima sentenza n. 6187/2014 i Giudici romani definiscono il concetto di sottoprodotto: “Prevede, infatti, l’art. 184 bis T.U. Ambiente (introdotto dall’art. 12, d.lgs. n. 205 del 2010) che: “1. È un sottoprodotto e non un rifiuto ai sensi dell’articolo 183, comma 1, lettera a), qualsiasi sostanza od oggetto che soddisfa tutte le seguenti condizioni: […]

La definizione dei materiali da scavo

20 Giu 2014
20 giugno 2014

Nella sentenza n. 6187/2014 il T.A.R. Lazio si sofferma anche sulla natura dei materiali da scavo chiarendo che: “Ai sensi dell’art. 2, il decreto ministeriale si applica alla gestione dei materiali da scavo. Ne risultano esclusi i rifiuti provenienti direttamente dall’esecuzione di interventi di demolizione di edifici o altri manufatti preesistenti che sono soggetti alle […]

Il materiale da riporto

20 Giu 2014
20 giugno 2014

Nella sentenza del T.A.R. Lazio n. 618772014, il Collegio si sofferma anche sulla natura del materiale da riporto: “Per quanto attiene poi al tema del materiale da riporto (materiali eterogenei utilizzati per la realizzazione di riempimenti e rilevati, non assimilabili per caratteristiche geologiche e stratigrafiche al terreno in situ, all’interno dei quali possono trovarsi materiali […]

I materiali di estrazione

20 Giu 2014
20 giugno 2014

Nella sentenza n. 6187/2014 i Giudici si soffermano sulla distinzione tra i materiali residui della lavorazione e quelli residui dell’estrazione. In particolare i Giudici hanno stabilito che i residui della “lavorazione” dei materiali lapidei, inclusi nella nozione di materiale da scavo, costituiscono un materiale diverso dai residui dell’“estrazione”, disciplinati con il piano rifiuti di cui […]

Il principio della certezza

20 Giu 2014
20 giugno 2014

Infine, nella sentenza n. 6187/2014 il T.A.R. Lazio si sofferma sul principio della certezza nel riutilizzo dei materiali chiarendo che: “Secondo quanto già menzionato, infatti, il principio della ‘certezza’ dell’utilizzo dei materiali costituisce una delle condizioni prescritte dall’art. 184 bis, T.U. Ambiente. La norma regolamentare ne fa, dunque, corretta applicazione. Sul punto vale ricordare quanto […]

Specifiche tecniche delle operazioni di scavo e ripristino per la posa di infrastrutture digitali nelle infrastrutture stradali

21 Ott 2013
21 ottobre 2013

Sulla GU n.244 del 17-10-2013 è stato pubblicato il decreto 1 ottobre 2013 del Ministero dello Sviluppo Economico, recante “Specifiche tecniche delle operazioni di scavo e ripristino per la posa di infrastrutture digitali nelle infrastrutture stradali. (13A08393)”. Specifiche tecniche delle operazioni di scavo e ripristino per la posa di infrastrutture digitali nelle infrastrutture stradali

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows