Archive for category: vincolo paesaggistico

Spetterà all’Adunanza Plenaria dire se i vincoli di notevole interesse pubblico ante D. Lgs. n. 42/2004 sono decaduti

21 Giu 2017
21 giugno 2017

Nelle slides pubblicate in data 27 marzo 2017 si dava atto dei due filoni giurisprudenziali, presenti in seno allo stesso Consiglio di Stato, relativi alla persistenza (o meno) della proposte di vincolo paesaggistico delle aree di notevole interesse pubblico presentate ante D. Lgs. n. 42/2004. Il Consiglio di Stato, nella sentenza n. 3663/2015, aveva sostenuto […]

Il silenzio-assenso si forma anche nelle zone di vincolo paesaggistico

20 Giu 2017
20 giugno 2017

Il T.A.R. Sardegna afferma che il meccanismo del silenzio-assenza, ex art. 17-bis della L. n. 241/1990, si applica anche alle domande di autorizzazione paesaggistica (e quindi anche a quelle di compatibilità paesaggistica). Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

Sulla natura della sanzione ex art. 167 del D.lgs n. 42/2004

16 Giu 2017
16 giugno 2017

Il T.A.R. Catania ha affermato che il titolo su cui si fonda l’imposizione pecuniaria per sanare un abuso paesistico ha carattere di indennità risarcitoria e non di sanzione amministrativa, con conseguente inapplicabilità della disciplina ex art. 28 l.n. 689/1981. Invero, secondo il Giudice amministrativo siciliano, l’abuso paesistico è da considerarsi illecito permanente sino a che […]

L’autorizzazione paesaggistica condiziona la validità e non solo l’efficacia del permesso di costruire

26 Mag 2017
26 maggio 2017

Secondo il TAR Salerno il rilascio del permesso di costruire senza la preventiva emanazione della autorizzazione paesaggistica rende invalido il permesso di costruire (che, quindi, non è soltanto inefficace). Post di Dario Meneguzzo – avvocato

Impianti eolici con procedura semplificata in zone contermini a quelle vincolate

09 Mag 2017
9 maggio 2017

Il TAR Molise afferma che l’art. 6 del D.Lgs. n. 28/2011 detta il procedimento semplificato per la realizzazione degli impianti c.d. “minieolici”, indicando gli adempimenti che gli interessati devono porre in essere per conseguire il titolo abilitativo, con una formulazione di tipo esaustivo e sostitutivo, rispetto alle previsioni dettate dall’art. 12 del D.Lgs. n. 387/2003, con la conseguenza […]

Nuovo regolamento sull’autorizzazione paesaggistica (DPR 31/2017) e procedimenti in corso

02 Mag 2017
2 maggio 2017

Per comprendere se le semplificazioni previste dal nuovo regolamento sull’autorizzazione paesaggistica (DPR 31/2017) siano applicabili anche ai procedimenti già avviati con altra procedura, il Ministero ha emanato la circolare n. 15 del 2017. I procedimenti in corso alla data di entrata in vigore del regolamento saranno assoggettati al nuovo regime,  ma con alcune eccezioni. circolare […]

Le autorimesse interrate non possono essere sanate sotto il profilo paesaggistico

24 Apr 2017
24 aprile 2017

Il Consiglio di Stato afferma che le autorimesse, nemmeno se completamente interrate, possono ottenere la compatibilità paesaggistica, perché presentano pur sempre elementi – i.e. accesso e le prese d’areazione – che alterano la “percezione” del paesaggio circostante. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato  

Prescrizione della sanzione per il danno al paesaggio ex art. 167 d.lg. n. 42/2004

21 Apr 2017
21 aprile 2017

Una sentenza del TAR Lecce chiarisce che la sanzione per il danno al paesaggio prevista dall’art. 167 d.lg. n. 42/2004 si prescrive col decorso del termine quinquennale previsto dall’art. 28 della L. n. 689/1981. Post di Dario Meneguzzo – avvocato

Barriere architettoniche e vincolo paesaggistico

07 Apr 2017
7 aprile 2017

Il T.A.R. Trento ricorda che anche le opere edili finalizzate alla rimozione delle barriere architettoniche devono essere compatibili con il vincolo paesaggistico. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

I filari di viti non costituiscono un bosco ai fini paesaggistici

05 Apr 2017
5 aprile 2017

Una sentenza del TAR Veneto precisa che in una zona di vincolo paesaggistico l’intervento effettuato senza autorizzazione, consistente nel sostituire il bosco con filari di viti, altera la natura del bene protetto perché il filare di vite non costituisce bosco. Post di Dario Meneguzzo – avvocato


Hit Counter provided by Los Angeles Windows