Giurisdizione sulle sanzioni amministrative in materia di pubblici servizi

14 Feb 2018
14 febbraio 2018

Il TAR Potenza precisa che sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo in materia di sanzioni amministrative inflitte al gestore del trasporto pubblico locale.

Post di Dario Meneguzzo - avvocato 
Read more

Il ricorso incidentale escludente va esaminato per primo

14 Feb 2018
14 febbraio 2018

Il T.A.R. Veneto spiega perché il ricorso incidentale escludente debba essere analizzato prioritariamente rispetto a quello principale.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Come possono i Comuni recepire il regolamento edilizio tipo in queste condizioni?

13 Feb 2018
13 febbraio 2018

L'avv. Stefano Bigolaro, che sentitamente ringraziamo, ci invia un articolo, che volentieri pubblichiamo, sulla questione  del recepimento regolamento edilizio tipo da parte dei Comuni, che sta diventando un vero rebus.

Avv. Bigolaro - Come recepire il regolamento edilizio tipo

Commento dell'avv. Dario Meneguzzo

Letto quanto spiega l'avv. Bigolaro, sarebbe auspicabile un urgente intervento chiarificatore del legislatore, per evitare che una riforma partita con buone intenzioni si trasformi in un problema inestricabile.  

Sarebbe anche auspicabile un ripensamento sullo scopo che si vuole raggiungere: siamo sicuri che, per quanto riguarda le definizioni, sia una buona cosa proporre un regolamento edilizio tipo (che può essere modificato e adattato dai comuni, col risultato che l'uniformità non ci potrà mai essere)?

Non sarebbe meglio stabilire con una  legge statale definizioni uguali per tutti (magari da utilizzare quando verrà approvato il prossimo piano regolatore)? In caso contrario succederà che, se siamo partiti con oltre 8000 definizioni diverse (una per ciascun comune), tra qualche mese ci troveremo con altre 8000 definizioni diverse: cosa sarà servito allora tutto questo caos?

Ritardo nel rilascio della autorizzazione paesaggistica e risarcimento dei danni

13 Feb 2018
13 febbraio 2018

L’art. 146 del Dlgs. 22 gennaio 2004, n. 42, prescrive che l’amministrazione comunale entro il termine di quaranta giorni debba trasmettere alla Soprintendenza la domanda corredata da una relazione e una proposta di provvedimento, e che la Soprintendenza ha il termine di quarantacinque giorni per esprimere il proprio parere vincolante, e che infine il Comune ha il termine di venti giorni per provvedere conformandosi al parere della Soprintendenza.

Il termine complessivo del procedimento è pertanto fissato in centocinque giorni decorrenti dalla presentazione dell’istanza.

Il TAR ha esaminato un ricorso col quale il ricorrente chiedeva il risarcimento dei danni, dal momento che il comune aveva rilasciato l'autorizzazione paesaggistica, totalizzando un ritardo complessivo di duecentoventisei giorni.

Il TAR però respinge la domanda, in quanto nel periodo del ritardo il ricorrente era privo di un titolo edilizio per realizzare l'intervento e, quindi, manca il nesso di causalità tra il ritardo e il danno lamentato. 

Post di Dario Meneguzzo - avvocato
Read more

Trasparenza in materia di autorizzazioni paesaggistiche

13 Feb 2018
13 febbraio 2018

Si informa che la Soprintendenza ha avviato la pubblicazione a livello sperimentale dei pareri e delle autorizzazioni paesaggistiche

TRASPARENZA (Provvedimenti di rilevanza esterna soggetti a pubblicità ai sensi dell'art. 12 c.1-ter del Decreto Legge 83/2014 convertito in legge n. 106/2014)

LINK: http://sbap-vr.beniculturali.it/procedimenti/

Post di Daniele Iselle - funzionario comunale

Ancora sulla precarietà dell’opera

13 Feb 2018
13 febbraio 2018

Il T.A.R. ricorda quando un’opera può essere considerata precaria.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Prescrizione dell’indennità ex art. 167 codice beni culturali e del paesaggio

13 Feb 2018
13 febbraio 2018

Il TAR Veneto ribadisce che la prescrizione quinquennale delle sanzioni pecuniarie amministrative di cui all’art. 28 della legge 689/81 si applica anche all’indennità ex art 167 del Codice dei beni culturali e del paesaggio.

Post di Dario Meneguzzo - avvocato
Read more

Convegno a Spinea sulla stima degli immobili

13 Feb 2018
13 febbraio 2018
La stima degli immobili
Le valutazioni di immobili e di progetti. Breve corso sulla teoria e metodologia estimativa
 
seminario a Spinea
15 - 22 - 30 marzo 2018 
9.00 - 13.00
 
L’assessorato alla Pianificazione e tutela del territorio del comune di Spinea organizza il seminario su “La stima degli immobili. Le valutazioni di immobili e di progetti”. Si tratta di un interessantissimo breve corso sulla teoria e metodologia estimativa.
Sempre più spesso le pubbliche amministrazioni, i professionisti e, in generale,  tutti gli operatori del settore  devono occuparsi della valutazione economica degli interventi e delle proposte di trasformazione urbanistico-edilizia, sia in fase di elaborazione della proposta progettuale che in fase di verifica e controllo della stessa.
Gli accordi di pianificazione, la quantificazione del contributo straordinario, la definizione dei criteri perequativi, la determinazione di alcune sanzioni amministrative richiedono e impongono la conoscenza dei criteri di stima degli immobili.
La questione è assai complessa perché la valutazione estimativa di un bene  è l’esito di uno studio analitico costituito da diverse e varie componenti e variabili quali il costo di costruzione, il costo del denaro, l’incremento del valore derivante dalla destinazione urbanistica del bene, la qualificazione dell’effettiva destinazione urbanistica e molto altro ancora. 
La stima del valore degli immobili costituisce una parte del progetto che, nel tempo, è andata acquisendo sempre maggiore importanza: accompagna necessariamente lo studio di fattibilità di importanti proposte di trasformazione urbanistica, definisce e quantifica l’interesse pubblico, definisce l’equa ripartizione tra interesse pubblico e privato della plusvalenza derivante dalla variazione della destinazione urbanistica, ecc..
La riconosciuta attualità del tema oltrechè l’indubbia complessità della materia, ci hanno convinto della necessità di organizzare e promuovere un seminario per approfondire le nostre conoscenze e competenze professionali così articolato:   tre mattinate dalle 9 alle 13  nei giorni  giovedì 15 marzo, giovedì 22 marzo e venerdì 30 marzo, presso la sala parrocchiale della chiesa di San Vito e Modesto, a Spinea. E’ possibile la partecipazione anche a solo una o due giornate a seconda dello specifico interesse.
Per le  modalità di iscrizione e il programma dettagliato si veda l’allegato (potete contattare Kairos Spa tel. 041 5100598 oppure  e-mail  segreteria@kairos-consulting.com).

 

Quando l’annullamento di una variante urbanistica produce effetti erga omnes?

12 Feb 2018
12 febbraio 2018

Il T.A.R. ricorda quando l’annullamento giurisdizionale di un Piano produce effetto anche per i soggetti che sono estranei al processo amministrativo.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Il ricorso non notificato all’Avvocatura di Stato è inammissibile

12 Feb 2018
12 febbraio 2018

Il T.A.R. ricorda che il ricorso promosso avverso le Amministrazioni statali deve essere notificato, a pena di inammissibilità, presso la competente Avvocatura dello Stato.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows