È illegittima la sottoposizione della costruzione di un impianto alimentato da fonti rinnovabili ad un contributo meramente patrimoniale

20 Giu 2018
20 giugno 2018

Il TAR Torino si è recentemente occupato della questione relativa ai contributi patrimoniali stabiliti dai Comuni nei confronti delle imprese che vogliano stabilire sul loro territorio degli impianti alimentati da fonti rinnovabili. Il caso riguardava un’impresa che, pur di ottenere il permesso di costruire l’impianto, aveva pagato un contributo patrimoniale, per il quale poi aveva chiesto la ripetizione dell’indebito.

Il giudice amministrativo ha ribadito in merito che, alla luce delle pronunce della Corte Costituzionale e del d.m. 10 settembre 2010, le Amministrazioni possono stabilire misure di compensazione, nei confronti delle imprese, di natura ambientale o territoriale; ciò che invece non possono adottare sono misure meramente patrimoniali o economiche. Una misura patrimoniale, infatti, costituirebbe elusione del divieto di imporre il pagamento dei contributi di costruzione alle imprese che vogliano costruire impianti ad energia rinnovabile.

Post di Alessandra Piola – dottoressa in Giurisprudenza

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows