S.O.S. tecnico su variante al p.d.c.

12 Giu 2018
12 giugno 2018

Viene rilasciato un pdc per realizzare un nuovo edificio; prima di dare inizio dei lavori, diciamo dopo circa tre mesi dal rilascio, il richiedete cambia idea e vuole apportare delle contenute  modifiche al pdc rilasciato che potrebbero tranquillamente ricondursi all'interno di quanto previsto dall'art. 22 del dpr 380/2001.

Che  tipo di pratica presenta?

ipotesi n. 1: ripresenta un pdc perché non si tratta di variante in corso d'opera in quanto non è stato ancora dato l'inizio dei lavori relativamente al pdc originario; ipotesi n. 2: presenta una scia in quanto , anche se non è stato ancora dato l'inizio dei lavori, si tratta comunque di una variante a un permesso di costruire rilasciato.Semmai , nel valutare la scia, si porrà come condizione che l'inizio dei lavori debba avvenire entro un anno dal rilascio del pdc originario. Segnalo che:1. Modulistica unificata:  per le scia presentate ai sensi dell’art.22, commi 2 e 2-bis  (quindi quelle in “variante”) la modulistica precisa che si tratta di SCIA IN VARIANTE IN CORSO D’OPERA (ma sappiamo da precedenti esperienze che il modulo non è “probatorio”,

quindi passiamo oltre J) 2.  “Tabella A” allegata al D.Lgs. n°222/2016  c.d. “Scia 2” (tabella che è parte integrante del decreto legislativo stesso e alla quale è fatto obbligo attenersi). Dalla lettura della tabella sembra pacifico (è scritto espressamente - vedere la Sezione Edilizia, punti dal 35 al 38) che la Scia di cui all’art. 22, commi 2-2bis, sia una Scia in Variante in corso d’opera.

Riporto di seguito il link alla tabella (sito Bosetti e Gatti): http://www.bosettiegatti.eu/info/norme/statali/2016_0222_allegato.pdf 

Cosa ne pensate? 

Nota: per cercare di esaminare il caso senza "forzature" procedimentali , non vorrei dover consigliare di dare inizio dei lavori per poi ricondurre il caso a una  scia in variante in corso d'opera che pacificamente rientrerebbe nell'alveo dell'art. 22 del dpr 380/2001.

arch. Fiorenza Dal Zotto - funzionario comunale

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows