Tag Archive for: Amministrativo

Perentorietà dei termini nel procedimento amministrativo

08 Gen 2018
8 gennaio 2018

Il T.A.R. giunge ad affermare che, anche nel procedimento amministrativo, i termini sono perentori soltanto se vi è una espressa disposizione in tal senso. Il caso di specie concerneva la tardiva elezione dei Presidenti e dei Vice Presidenti dei Consigli di Circoscrizione delle otto circoscrizioni del Comune di Verona.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Senza l’assenso di tutti i condomini il “dehor” non può essere installato

05 Ott 2017
5 ottobre 2017

La II sez. del T.A.R. Toscana chiarisce come per l’installazione in aderenza alla facciata condominiale di elementi mobili smontabili e facilmente amovibili, normalmente ubicati su suolo pubblico, attrezzati con pedane, arredi di tavoli e sedie, chiusi perimetralmente con teli plastificati e posti al servizio di pubblici esercizi (c.d. “dehors”) sia necessario l’assenso dell’intero condominio.

Post di Elena Meneguzzo - avvocato

Read more

No al silenzio-assenso in centro storico

04 Ott 2017
4 ottobre 2017

Il Consiglio di Stato ha statuito che sulla domanda di Permesso di Costruire relativa ad un immobile che ricade in centro storico (Z.T.O. A) non si forma il silenzio-assenso previsto dall'art. 20 del D.P.R. n. 380/2001, perché il comma 8 del medesimo articolo esclude dal suo ambito applicativo gli edifici soggetti a vincoli culturali - quali sono tutti quelli che ricadono in centro storico -  al pari dell’art. 136, c. 1, lett. c) del D. Lgs. n. 42/2004, che tutela “i complessi di cose immobili che compongono un caratteristico aspetto avente valore estetico e tradizionale, inclusi i centri ed i nuclei storici”.

Lo stesso vale per gli immobili che ricadono in zona di vincolo paesaggistico-ambientale.

Ringraziamo l’Ing. Christian Scalabrin – funzionario comunale per la preziosa segnalazione.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Azione di annullamento e azione risarcitoria

21 Set 2017
21 settembre 2017

Il T.A.R. ricorda che se la domanda di annullamento diventa improcedibile per carenza d'interesse, il privato che intenda comunque ottenere un ristoro economico di carattere risarcitorio,  ex art. art. 34, terzo comma, cod. proc. amm. in base al quale “quando nel corso del giudizio, l’annullamento del provvedimento impugnato non risulta più utile per il ricorrente, il giudice accerta l’illegittimità dell’atto se sussiste l’interesse a fini risarcitori”, deve o avere già proposto la domanda risarcitoria o almeno dimostrare di essere in procinto di proporla, mentre non basta una generica riserva di proporla eventualmente in futuro. 

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Corte di Cassazione: il D.M. 1444 del 1968 prevale sempre sulle disposizioni locali

20 Set 2017
20 settembre 2017

Sul rapporto tra normativa statale e previsioni urbanistiche locali segnaliamo una interessante pronuncia della Corte di Cassazione nella quale  viene ribadito il principio secondo cui è fatto divieto ai Comuni, ancorchè dotati di strumento di pianificazione generale, di adottare disposizioni urbanistiche in contrasto con la normativa nazionale di cui al D.M. 1444 del 1968.

Le previsioni del D.M. 1444 prevalgono sulle disposizioni locali anche nel senso che si sostituiscono automaticamente a queste ultime. 

Post di Marco Merlo - funzionario comunale
Read more

Perchè la domanda di sanatoria rende inefficace l’ordinanza di demolizione

20 Set 2017
20 settembre 2017

Segnaliamo sulla questione una chiara sentenza del TAR Lecce.

Post di Dario Meneguzzo - avvocato
Read more

Quando si può proporre un ricorso collettivo?

20 Set 2017
20 settembre 2017

Il T.A.R. ricorda i presupposti che devono sussistere affinché un ricorso c.d. collettivo non sia dichiarato inammissibile.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Rito appalti: il termine impugnatorio decorre dalla comunicazione dell’aggiudicazione definitiva

20 Set 2017
20 settembre 2017

Il T.A.R. Veneto spiega perché, nel rito degli appalti, il termine impugnatorio di trenta giorni decorre necessariamente dalla comunicazioni dell’aggiudicazione anche il ricorrente non ha piena contezza di tutti i vizi e/o le censure che farà valere nel ricorso.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Quando si la piena conoscenza di un provvedimento lesivo ai fini della decorrenza del termine per la impugnazione?

20 Set 2017
20 settembre 2017

Il T.A.R. ricorda che, affinché si realizzi la piena conoscenza di un provvedimento lesivo, è sufficiente che il privato abbia contezza degli elementi essenziali dell’atto.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Il concetto di ristrutturazione edilizia si è ampliato, ma non fino al punto di ricomprendere l’aumento di volume

19 Set 2017
19 settembre 2017

Segnaliamo sul punto una sentenza del TAR Lecce.

Post di Dario Meneguzzo - avvocato
Read more

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows