Si possono cedere aree al Comune al posto del pagamento del costo di costruzione?

28 Feb 2020
28 febbraio 2020

Nel caso di specie, alcuni privati facevano valere una certa interpretazione della convenzione accessiva al loro PdC, secondo la quale essi avrebbero potuto realizzare alcune opere a scomputo sia degli oneri di urbanizzazione, sia del costo di costruzione.

Il Consiglio di Stato ha però affermato che, in difetto di un’apposita previsione legislativa, il costo di costruzione non può essere adempiuto mediante cessione di opere, né quale scomputo né quale datio in solutum.

Né sembra percorribile la strada della compensazione, poiché il costo di costruzione ha natura tributaria e, come insegna la V Sezione della Corte di cassazione, ad oggi è necessaria un’apposita previsione normativa per poter applicare il principio di compensazione tra crediti e debiti tributari verso lo Stato, pur previsto in via generale dallo Statuto del contribuente (cfr. art. 8 l. 212/2000).

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows