Archive for category: sanzioni amministrative

Inottemperanza dell’ordinanza di demolizione

22 Set 2020
22 settembre 2020

Il TAR Catania ha affermato che, in una simile ipotesi, qualora il proprietario sia estraneo all’abuso il Comune non può procedere all’acquisizione gratuita dell’immobile, in quanto il destinatario delle sanzioni edilizie deve essere il responsabile dell’abuso stesso. In ogni caso, ove sia disposta l’acquisizione gratuita, il titolo per l’immissione in possesso del bene e per […]

Inerzia del Comune nel reprimere gli abusi edilizi

18 Set 2020
18 settembre 2020

Nel caso di specie una società presentava istanza con la quale chiedeva al Comune di voler formalizzare l’acquisizione delle opere abusive contestate al vicino con apposita ordinanza di demolizione, oltre che dell’area di sedime e dell’ulteriore superficie del terreno circostante. Il Comune rimaneva inerte rispetto a questa istanza, mentre invece denegava le domande di sanatoria […]

La fiscalizzazione dell’abuso ex art. 38 T.U. edilizia

11 Set 2020
11 settembre 2020

L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha composto il contrasto giurisprudenziale in materia di fiscalizzazione degli interventi eseguiti in base a PdC annullato ex art. 38 d.P.R. 380/2001. Alcuni arresti ritenevano che questa fiscalizzazione fosse possibile per ogni tipologia di abuso, dovuto sia a vizi relativi alla forma e al procedimento, sia a vizi di […]

Se il privato paga in ritardo il contributo di costruzione, il Comune può esigere la relativa sanzione, ma non gli interessi legali

24 Ago 2020
24 agosto 2020

Nel caso di specie, il Comune diceva al privato che non gli avrebbe rilasciato il certificato di agibilità fino a quando non avesse corrisposto integralmente gli oneri di urbanizzazione (di cui aveva pagato solo la prima rata) e il costo di costruzione per una concessione edilizia, oltre alla relativa sanzione e agli interessi legali. Il […]

Soggetto non responsabile e proprietario dell’abuso edilizio

21 Ago 2020
21 agosto 2020

Il T.A.R. Milano chiarisce le responsabilità del soggetto proprietario di un’opera abusiva che non è l’autore materiale dell’abuso, specificando in quali casi il Comune può acquisire l’opera in caso di inottemperanza all’ordine demolitorio. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

Sull’acquisizione delle opere abusive

06 Ago 2020
6 agosto 2020

Il Consiglio di Stato, confermando una sentenza del T.A.R. Veneto, statuisce che l’acquisizione di un’opera abusiva si verifica di diritto decorsi i novanta giorni di tempo per la demolizione spontanea dell’abuso. In tal caso, se l’opera abusiva permane ancora, la stessa è acquisita ex lege al patrimonio disponibile dell’ente, senza alcuna motivazione ulteriore. Se, invece, […]

Domanda di condono ed ordine demolitorio

05 Ago 2020
5 agosto 2020

Il T.A.R. ricorda che prima di emettere un’ordinanza demolitoria, il Comune deve evadere la domanda di condono tempestivamente depositata. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

Valore probatorio dei rilievi aerofotogrammetrici

04 Ago 2020
4 agosto 2020

Il TAR Palermo ha affermato che le aereo-fotogrammetrie delle società private sono di decisiva rilevanza ai fini della datazione dell’epoca di realizzazione del manufatto se realizzate con alta risoluzione grafica, dato che l’attendibilità di tali rilievi (specie se risalenti) è condizionata da una molteplicità di fattori, perciò è ammissibile la prova contraria. Post di Alberto […]

Prescrizione del conguaglio dell’oblazione per il I e II condono

30 Lug 2020
30 luglio 2020

Il TAR Catania ha offerto un’applicazione dell’art. 35, co. 18 l. 47/1985, cd. primo condono: trascorsi trentasei mesi dalla presentazione della domanda di sanatoria, si prescrive il diritto in capo al Comune al conguaglio delle somme dovute a titolo di oblazione, purché l’istanza del privato fosse corredata da tutti i documenti richiesti dalla legge per […]

Fiscalizzazione dell’abuso e onere probatorio del privato

27 Lug 2020
27 luglio 2020

Il T.A.R. conferma che, per poter applicare la cd. fiscalizzazione dell’abuso prevista dall’art. 34 del d.P.R. n. 380/2001, spetta al privato dimostrare al Comune che la demolizione della parte difforme pregiudica la staticità della parte conforme. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows