Archive for category: beni demanio e patrimonio

Interventi abusivi realizzati su suoli di proprietà dello Stato o di enti pubblici

25 Giu 2020
25 giugno 2020

Nel caso di specie, il Comune emanava un’ordinanza di demolizione ex art. 35 T.U. edilizia, affermando che il privato destinatario avesse edificato dei fabbricati su area di proprietà comunale, sottostante un cavalcavia che costituisce struttura viaria. Il TAR Veneto, però, ha annullato l’ordinanza perché il Comune non aveva dimostrato la proprietà in capo a sé […]

Liberalizzazione delle attività commerciali ed occupazione di suolo pubblico

24 Giu 2020
24 giugno 2020

Nel caso di specie, un Comune denegava l’istanza del privato che voleva aprire una nuova edicola sul suolo pubblico. Il privato impugnava il diniego, invocando la normativa nazionale ed eurounitaria sulla liberalizzazione delle attività commerciali. Il TAR Sardegna ha respinto il ricorso, rilevando che in realtà il diniego comunale era basato sulla pianificazione comunale in […]

Spetta al G.A. la impugnazione della ordinanza di sgombero di un immobile abusivo

08 Giu 2020
8 giugno 2020

Lo ha affermato il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, dopo aver qualificato tale provvedimento come di natura sanzionatoria. Nel caso di specie, l’immobile apparteneva al patrimonio disponibile del Comune: in primo grado, il TAR Palermo aveva perciò pensato che tale ordinanza fosse stata emanata nell’esercizio di un potere iure privatorum assimilabile ad […]

La P.A. non ha il potere di emanare ordinanze di sgombero di immobili appartenenti al suo patrimonio disponibile

03 Giu 2020
3 giugno 2020

Il TAR Palermo ha affermato che, ai sensi dell’art. 823 c.c., l’Amministrazione può fare uso dei suoi poteri amministrativi (cd. autotutela possessoria) al solo fine di tutelare i beni del demanio pubblico, il cui regime la giurisprudenza tende ad estendere ai beni del patrimonio indisponibile. Invece, nel caso in cui debba essere sgomberato un bene […]

Occupazione “permanente” di suolo pubblico

25 Mag 2020
25 maggio 2020

Nel caso di specie, il privato otteneva una concessione di occupazione permanente di suolo pubblico: ne deduceva che l’occupazione potesse protrarsi sine die. Il TAR Sardegna invece ha chiarito che, ai sensi dell’art. 42 d.lgs. 507/1993, il carattere permanente dell’occupazione si riferisce alla stabilità del manufatto o impianto, non alla durata nel tempo della concessione. […]

Può il Comune, in favore del quale sia stata costituita una servitù di uso pubblico su suolo privato condominiale, autorizzarne l’uso in via esclusiva in favore di altro soggetto privato?

19 Mag 2020
19 maggio 2020

Nel caso di specie, vi era un condominio a forma di “ferro di cavallo”: nella piazzola libera al centro, qualificata come verde pubblico, era costituita una servitù di uso pubblico come standard di Piano urbanistico attuativo (PUA). A un certo punto, un bar presente nel condominio costruiva senza titolo edilizio sulla piazzola una grande tettoia […]

Giurisdizione in ipotesi di “revoca” dell’aggiudicazione nel procedimento di dismissione di beni pubblici per inadempimento della parte privata

04 Mag 2020
4 maggio 2020

Di recente, il TAR Piemonte ha ribadito che, in seguito all’aggiudicazione di un immobile pubblico dismesso da parte di un privato cittadino, qualora la P.A. dichiari la revoca dell’aggiudicazione medesima per inadempimento del privato, la giurisdizione appartiene al giudice ordinario. Si tratta infatti di un’ipotesi che, per quanto formalmente richiami specifici poteri amministrativi, sostanzialmente riguarda […]

Sulla concessione dei beni demaniali

22 Apr 2020
22 aprile 2020

Il T.A.R. ricorda alcuni principi giuridici che regolamentano la concessione dei beni demaniali e la cd. autotutela possessoria, ex art. 823 c.c. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

Quando si realizza la sdemanializzazione tacita?

16 Apr 2020
16 aprile 2020

Il T.A.R. ricorda i presupposti giuridico-fattuali della cd. sdemanializzazione tacita. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

Sdemanializzazione tacita: il punto delle Sezioni Unite

14 Apr 2020
14 aprile 2020

Le Sezioni Unite precisano che alla base dell’art. 829 c.c. sussiste la necessità di stabilire, attraverso un accertamento di fatto, se il bene abbia mantenuto o meno la sua destinazione ad uso pubblico. Conseguentemente si potrà accertare il verificarsi, nel caso concreto, della c.d. sdemanializzazione tacita. Post di Diego Giraldo – avvocato

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows