Archive for category: PAT e PI

Le nuove zone sismiche del Veneto (dal 15 maggio 2021) e la necessità per le zone 2 del preventivo parere del Genio Civile su P.A.T., P.I., piani attuativi e loro varianti

14 Mag 2021
14 maggio 2021

L’art. 89 del DPR 380/2001 (Parere sugli strumenti urbanistici) sulle zone sismiche prevede: “…1. Tutti i comuni nei quali sono applicabili le norme di cui alla   presente sezione e quelli di cui all’articolo 61, devono richiedere il  parere del competente ufficio tecnico regionale sugli strumenti urbanistici  generali  e  particolareggiati prima della delibera di adozione  nonché  sulle  […]

Veneto 2050: come incidono gli ampliamenti e le riqualificazioni ivi previste su standard urbanistici e opere di urbanizzazione

13 Mag 2021
13 maggio 2021

I dottori urbanisti Daniele Rallo e Luca Rampado di ASSURB – Associazione Nazionale Urbanisti, Pianificatori Territoriali e Ambientali, che sentitamente ringraziamo, ci inviano un articolo, che volentieri pubblichiamo, intitolato “Veneto 2050 Riqualificazione urbana vs nuovo zoning” Con la nuova norma Veneto 2050 gli indici fissati dal piano comunale non hanno più alcun valore in quanto […]

Misure di compensazione e non assoggettabilità alla valutazione di incidenza: sono compatibili tra loro?

11 Mag 2021
11 maggio 2021

La risposta del TAR Piemonte è no: la dichiarazione di non necessità della V.Inc.A. comporta l’impossibilità, per la P.A., di imporre misure di compensazione al privato; queste ultime potranno essere valutate solo nel caso in cui, a seguito di una V.Inc.A. con esito negativo (ma effettuata), il relativo intervento sia ciononostante ritenuto necessario nelle modalità […]

Variante ad un PUA ed esproprio

10 Mag 2021
10 maggio 2021

Il TAR Veneto ha offerto utili principi in materia. In particolare il TAR ha sancito che la variante ad un PUA può disporre un vincolo preordinato all’esproprio nei confronti della quota di comproprietà indivisa. L’esproprio della quota indivisa di una comproprietà è in via generale ammessa dall’ordinamento, come si evince dagli artt. 599-601 c.p.c., dagli […]

Piano Casa ed edifici tutelati

04 Mag 2021
4 maggio 2021

Il TAR Veneto ha affermato che, ai sensi dell’art. 9, co. 1, lett. c l.r. Veneto 14/2009 ss.mm.ii., l’ampliamento è consentito solo se nelle norme dello strumento urbanistico non sia rinvenibile un divieto, anche inespresso, di realizzare ampliamenti degli edifici ricompresi nello specifico aggregato edilizio. Nel caso di specie, una norma delle N.T.A. del P.I. […]

Elaborato tecnico sul Rischio di Incidenti Rilevanti

26 Apr 2021
26 aprile 2021

Nel caso di specie, un Comune adottava una variante al Piano degli Interventi (P.I.), con la quale veniva recepito nello strumento urbanistico comunale l’Elaborato tecnico sul Rischio di Incidenti Rilevanti (E.R.I.R.) ai sensi dell’art. 14 d.lgs. 334/1999 e dell’art. 4 D.M. 9 maggio 2001. Il TAR Veneto ha rilevato che il ricorso del privato avverso […]

Presa di posizione della Conferenza delle Regioni sul disegno di legge in materia di rigenerazione urbana

22 Apr 2021
22 aprile 2021

Pubblichiamo il documento della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, che contiene osservazioni (abbastanza critiche)  sul disegno di legge in materia di rigenerazione urbana presentato al Senato DocConferenza. 2021-04-13 DOCCRP06bisRigenerazioneurbana (1) Post di Fiorenza Dal Zotto – funzionario comunale

Accordo di programma con un privato: il Comune può recedere?

22 Apr 2021
22 aprile 2021

Segnaliamo sulla questione una sentenza favorevole del consiglio di Stato. Post di Daniele Iselle – funzionario comunale

Previsioni urbanistiche ed onere impugnatorio

16 Apr 2021
16 aprile 2021

Il T.A.R. ricorda quando sorge l’obbligo di impugnare una previsione urbanistica a seconda che la norma comunale incida direttamente e immediatamente (o meno) sulla capacità edificatoria dell’area. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

Variante al PRG meramente ricognitiva

12 Apr 2021
12 aprile 2021

Nel caso di specie, due società impugnavano una variante al PRG con la quale, a loro dire, il Comune avrebbe scelto di modificare la destinazione urbanistica dell’area, escludendo l’ammissibilità dell’utilizzo commerciale. Il TAR Veneto ha accolto l’eccezione di difetto di interesse a ricorrere del Comune, poiché la variante non modificava le destinazioni d’uso ammesse nelle […]

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows