Archive for category: abusi edilizi

Commento alla L.R. veneta n. 50/2019 sulla regolarizzazione delle parziali difformità

13 Lug 2020
13 luglio 2020

L’avvocato Antonio Ferretto, che sentitamente ringraziamo, ci invia un articolato commento alla legge regionale del Veneto n. 50/2019, che volentieri pubblichiamo. La legge reca “Disposizioni per la regolarizzazione delle opere edilizie eseguite in parziale difformità prima della entrata in vigore della legge 28 Gennaio 1977 n.10 “Norme in materia di edificabilità dei suoli”, è stata pubblicata […]

Rapporto tra ordinanza di demolizione e provvedimento paesaggistico

10 Lug 2020
10 luglio 2020

Il TAR Veneto ha stabilito che l’illegittimità della richiesta, proveniente dal Comune, di pagare l’indennità dovuta dal Codice dei Beni Culturali nonostante si sia provveduto al ripristino della situazione paesaggistica preesistente, non inficia la legittimità dell’ordinanza comunale di demolizione, qualora quest’ultima sia stata adottata solo per violazioni urbanistiche, autonome da quelle paesaggistiche. Post di Alessandra […]

Sopralluoghi ed istanze di sanatoria

10 Lug 2020
10 luglio 2020

Il TAR Veneto, recentemente, ha statuito che l’accertamento di conformità ex art. 36 T.U. Edilizia non presuppone necessariamente l’obbligo per la P.A. di eseguire il sopralluogo dell’immobile. L’art. 36 del d.P.R. n. 380/2001, infatti, prevede solo la descrizione delle opere da sanare nella relazione tecnica e gli elaborati progettuali: la richiesta da parte del privato […]

Permesso di costruire in sanatoria ed estinzione del reato: il punto della Cassazione

09 Lug 2020
9 luglio 2020

In materia di reati edilizi, il permesso di costruire in sanatoria estingue esclusivamente i reati contravvenzionali di cui alle norme urbanistiche vigenti, non rilevando a tal fine in ordine agli interventi realizzati in zona sismica o sottoposta a vincolo paesaggistico Post di Diego Giraldo – avvocato

Inapplicabilità del silenzio-assenso alla SCIA in sanatoria

07 Lug 2020
7 luglio 2020

Di recente il TAR Veneto ha ribadito che, nel caso di SCIA o DIA presentata in sanatoria, non è possibile applicare la disciplina del silenzio-assenso: si deve infatti usare come paradigma l’accertamento di conformità ai sensi dell’art. 36 T.U. Edilizia, il quale al contrario prevede l’ipotesi del silenzio-rifiuto. Nell’ipotesi della SCIA o DIA in sanatoria, […]

Improcedibilità del ricorso avverso la rimessione in pristino, una volta proposta istanza di sanatoria

07 Lug 2020
7 luglio 2020

Di recente il TAR Veneto ha aderito a quel filone giurisprudenziale per cui, nel caso il privato proponga istanza di sanatoria riguardante interventi edilizi per i quali è già stata adottata ordinanza di rimessione in pristino impugnata avanti al G.A., quest’ultimo ricorso deve essere dichiarato improcedibile. Post di Alessandra Piola – avvocato

Sanatoria e silenzio-rigetto

06 Lug 2020
6 luglio 2020

Il T.A.R. ricorda che il cd. silenzio significativo serbato dalla Pubblica Amministrazione a fronte di un’istanza di sanatoria edilizia comporta il rigetto della pratica. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

Determinazione oneri e condono edilizio

26 Giu 2020
26 giugno 2020

Il Consiglio di Stato afferma che la determinazione degli oneri relativi al condono edilizio deve essere determinata con riferimento al momento del rilascio del titolo e non alla data di presentazione della domanda di sanatoria straordinaria. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

Interventi eseguiti in base ad un titolo edilizio annullato

26 Giu 2020
26 giugno 2020

Il TAR Veneto ha offerto un’applicazione dell’art. 38 T.U. edilizia. Tale norma prevede tre eventualità: a) la sanatoria della procedura, ove sia possibile la rimozione dei vizi della procedura amministrativa, senza applicare alcuna sanzione edilizia; b) nel caso in cui non sia possibile la sanatoria, l’obbligo per l’Amministrazione di applicare la sanzione in forma specifica […]

Interventi abusivi realizzati su suoli di proprietà dello Stato o di enti pubblici

25 Giu 2020
25 giugno 2020

Nel caso di specie, il Comune emanava un’ordinanza di demolizione ex art. 35 T.U. edilizia, affermando che il privato destinatario avesse edificato dei fabbricati su area di proprietà comunale, sottostante un cavalcavia che costituisce struttura viaria. Il TAR Veneto, però, ha annullato l’ordinanza perché il Comune non aveva dimostrato la proprietà in capo a sé […]

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows