DM 1444/1968 ed immobile abusivo

11 Dic 2018
11 dicembre 2018

Il T.A.R. ricorda che i dieci metri tra pareti finestrate si devono rispettare anche da un immobile abusivo.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Il DM 1444/1968 si applica alle vedute e non alle luci

11 Dic 2018
11 dicembre 2018

Il T.A.R. Milano conferma che la distanza di dieci metri tra pareti finestrate si applica solo alle vedute e non alle luci.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

SCIA illegittima e poteri del vicino

11 Dic 2018
11 dicembre 2018

Il T.A.R. ricorda che ad oggi le questioni concernenti le tempistiche con cui il terzo può sollecitare il Comune ad inibire una SCIA illegittima non sono ancora stati chiariti con unanimità di vedute dalla giurisprudenza.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Edificio ricadente solo in parte nella fascia di rispetto cimiteriale

10 Dic 2018
10 dicembre 2018

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ha affermato che, qualora un edificio ricada solo parzialmente nella fascia di rispetto cimiteriale, esso deve comunque essere demolito integralmente.

I cimiteri, infatti, generano un vincolo di inedificabilità assoluta che preclude il rilascio di qualsiasi titolo edilizio, anche di condono o sanatoria.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

Inottemperanza ed acquisizione dell’area

10 Dic 2018
10 dicembre 2018

Il T.A.R. sui sofferma sulla natura “reale” del provvedimento di acquisizione dell’immobile abuso non demolito.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Quali atti può impugnare il consigliere?

10 Dic 2018
10 dicembre 2018

Il T.A.R. Veneto ricorda in quali casi il consigliere è legittimato ad impugnare alcuni atti interni del proprio organo di apparenza.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Il risarcimento danni da aggiudicazione illegittima, quando il contratto è ormai eseguito

10 Dic 2018
10 dicembre 2018

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ha affrontato il caso di un’aggiudicazione definitiva illegittima, in cui però il relativo contratto era già stato eseguito.

Il Consiglio ha pronunciato una condanna generica ex art. 34, co. 4 c.p.a. della P.A. al risarcimento danni per equivalente in favore della società che avrebbe dovuto essere aggiudicataria, dettando criteri molto precisi sul calcolo del risarcimento.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

Convegno a Spinea sul nuovo piano Casa

10 Dic 2018
10 dicembre 2018
Comune di Spinea – città metropolitana di Venezia - assessorato alla pianificazione e tutela del territorio:
il seminario di venerdì 18 gennaio 2019, in attesa dell’approvazione della nuova legge, il previsto seminario su “il nuovo ‘piano casa’ regionale”, viene posticipato e sostituito con il seminario su “Studio dei procedimenti edilizi. Poteri e doveri di controllo della pubblica amministrazione. Responsabilità dei professionisti.”
 
 
Mercoledì 5 dicembre 2018
La prevista proroga dell’attuale piano casa di tre mesi e il conseguente slittamento dei tempi di approvazione della Nuova legge sul Piano casa/Piano città da parte della Regione Veneto, ci obbligano a prevedere lo spostamento del previsto seminario sul Nuovo Piano casa regionale verso la metà di aprile (definiremo più precisamente la data quando verrà approvato il nuovo testo di legge). Si è ritenuto utile mantenere l’appuntamento formativo aggiornando il programma oggetto di studio.
Il prossimo 18 gennaio la giornata formativa sarà dedicata allo
Studio dei procedimenti edilizi.
Poteri e doveri di controllo della pubblica amministrazione.
Responsabilità dei professionisti.
Più precisamente, la giornata di studio verrà dedicata all’analisi dei vari  procedimenti edilizi: l’ Attività edilizia libera - Ael, la Comunicazione di inizio dei lavori - Cil, la Comunicazione di inizio dei lavori asseverata - Cila, la Segnalazione certificata di inizio attività - Scia,  la Denuncia di inizio dei lavori - Dia, il Permesso di costruire – Pdc, ecc. Per ogni procedimento, verranno approfonditi i presupposti, l’ ambito di applicazione,  le procedure e i poteri/doveri di controllo a carico della pubblica amministrazione oltrechè le responsabilità dei professionisti, ecc.
Cercheremo di dare risposta ai quesiti più ricorrenti quali:
In quali casi vanno avviati i vari procedimenti dagli interessati?
Cosa fare nel caso in cui il procedimento avviato dall’interessato non sia corretto? Si può  modificare il procedimento scelto e, in caso affermativo, con che procedimento/provvedimento?
Cosa si deve fare se viene presentata una Scia per opere per le quali è invece necessaria  la presentazione di una Cila? Vi è o meno l’obbligo da parte della pubblica amministrazione di  intervenire  per “correggere” il procedimento avviato non correttamente (anche considerati gli effetti che tali procedimenti possono avere ai fini delle detrazioni fiscali delle spese sostenute)? 
Come intervenire in caso di non corretta o non veritiera rappresentazione dello stato dei luoghi? Cosa accade qualora siano decorsi  i termini assegnati dalla legge per la verifica?
Quando si può e si deve procedere con l’annullamento dell’atto? In quali casi , si “forma” un titolo edilizio? Esiste e può essere accolta la “Cila in sanatoria”? E la “Scia in sanatoria”?
Analizzeremo a approfondiremo il potere conformativo, inibitorio e repressivo delle pubbliche amministrazioni, quali  le responsabilità dei progettisti e i doveri della pubblica amministrazione nella gestione dei procedimenti.
Durante la giornata di studio, verrà svolta un’attenta analisi delle problematiche più ricorrenti e verranno date le indicazioni operative per la loro risoluzione (sospensione del procedimento, tempi per la comunicazione, inibizione dei lavori, annullamento in autotutela, ecc.). Verranno illustrati gli "errori" più frequenti contenuti nei provvedimenti e verrà data risposta ai quesiti che i partecipanti al seminario vorranno inviarci. L’approfondimento dei temi sopra descritti verrà accompagnato dall’analisi della giurisprudenza e verranno forniti utili suggerimenti per la redazione degli atti.
Ci guideranno in questo studio noti esperti di  diritto amministrativo in ambito urbanistico:  prof. avv. Alessandro Calegari, avv. Domenico Chinello  e avv. Alessandro Veronese.
Il seminario si svolgerà a Spinea, presso la sala parrocchiale della Chiesa di San Vito e Modesto, Piazza Marconi n. 64, venerdì 18 gennaio 2019 dalle ore 9 alle ore 14 (registrazione partecipanti 8.30-9.00).
Nei prossimi giorni potrete accedere all’ iscrizione contattando:  kairos Srl - 041 5100598 e-mail: segreteria@kairos-consulting.com   -  iscrizioni: www.kairos-consulting.com/eventi

Locandina18Gennaio2019

NotaInformativaIntegrazioneDalNuovoPianoCasaAiProcedimentiEdilizi3-12-18

Poteri della Soprintendenza nell’autorizzazione paesaggistica

07 Dic 2018
7 dicembre 2018

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana chiarisce i poteri della Soprintendenza nell’autorizzazione paesaggistica, prima e dopo l’entrata in vigore dell’art. 146 del Codice dei beni culturali e del paesaggio (d.lgs. 42/2004).

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

Obbligo di bonifica e contaminazione storica

07 Dic 2018
7 dicembre 2018

Il T.A.R. ricorda che l’obbligo di bonifica di un’area inquinata si estende anche alla contaminazione storica e pregressa.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows