Costi della manodopera ed errore formale

13 Ott 2018
13 Ottobre 2018

Il T.A.R. Veneto conferma che, nelle controversie relative alle procedure ad evidenza pubblica, non bisogna affatto ricorrere alla c.d. caccia all’errore: come insegnano i principi id matrice comunitaria, infatti, la sostanza dovrebbe prevalere sulla forma tutte le volte in cui l’errore commesso si configura come materiale, ovvero viene prontamente emendato dall’offerente in sede di soccorso istruttorio o nelle giustificazioni a corredo della procedura di anomalia. Nel caso in esame, la società aveva commesso un errore nell’indicazione dei costi della manodopera, prontamente emendato però in sede di giustificazioni.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows