La rilevanza edilizia e paesaggistica delle “slackline”

23 Ott 2018
23 Ottobre 2018

Le slackline (in inglese significa "corde") sono fasce di poliestere o nylon, tese tra due alberi o altri punti fermi, sopra le quali gli atleti compiono esercizi di funambolismo, volteggi in aria e altre acrobazie.

Nulla togliendo a queste spettacolari esibizioni, ci si chiede se il diritto urbanistico consenta di installare le slackline dovunque, a proprio piacimento.

Dal punto di vista edilizio, esse possono rientrare nella definizione di attività edilizia libera.

Ai fini della tutela paesaggistica, le slackline possono beneficiare dei recenti interventi di semplificazione, che hanno escluso alcuni interventi dall’autorizzazione paesaggistica.

Tuttavia, un possibile ostacolo alla loro installazione potrebbe venire dai regolamenti ENAC, in materia di verifica preliminare sui potenziali ostacoli e pericoli per la navigazione aerea.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

https://www.youtube.com/watch?v=4MYQ4M5Z1FQ

https://www.youtube.com/watch?v=ZmmkuFa0zRE

https://www.youtube.com/watch?v=9w2W8ndLOlE

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows