Deroga alla distanza dai confini con il Piano Casa: la Corte costituzionale fissa la camera di consiglio

09 Gen 2020
9 gennaio 2020

Si terrà l’11 marzo 2020 la camera di consiglio in cui la Corte costituzionale affronterà la prima volta la questione di legittimità costituzionale sollevata dal TAR Veneto sulla legge veneta che consente di derogare alla distanza dai confini con il Piano Casa (cfr. ord. TAR Veneto n. 1166/2018 con riferimento all’art. 64 l.r. Veneto 30/2016, di interpretazione autentica della l.r. Veneto 14/2009).

È interessante il fatto che non sia stata fissata un’udienza pubblica: bisognerà vedere perciò se effettivamente la Corte affronterà il merito della questione, o esaminerà invece una questione processuale.

La Corte costituzionale può fissare una camera di consiglio al posto dell'udienza pubblica, ai sensi dell'art. 9 delle Norme Integrative del 2008, se:
1. nessuna parte si è costituita (come sembra sia nel caso in esame);
2. vi è il sospetto di manifesta infondatezza, manifesta inammissibilità, estinzione o restituzione degli atti al giudice rimettente.
.
Tags:
2 replies
    • SanVittore says:

      Abbiamo sentito la Corte Costituzionale. La segreteria ha detto che la questione è stata trattata in camera di consiglio, perchè nessuno si è costituito, e che siamo in attesa del deposito della decsione.

      Rispondi

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows