Un caso di contenzioso appalti definito con transazione

14 Set 2020
14 Settembre 2020

Nel caso di specie, un’Università bandiva una gara per l’affidamento del servizio bar: l’aggiudicatario scopriva che i locali destinati erano inadeguati allo scopo, perciò concludeva con l’Università una transazione nella quale si prevedeva che l’impresa potesse installare dei distributori automatici.

Le altre imprese del settore impugnavano l’atto di transazione e gli atti di affidamento degli spazi per i distributori automatici.

Il TAR Catania, preliminarmente, ha affermato che spetta al G.A. conoscere dell’impugnazione dell’atto di autorizzazione di una transazione volta a definire il contenzioso scaturito dall’esecuzione di un appalto di opere pubbliche, poiché esso attiene ad un procedimento di formazione della volontà contrattuale della P.A.

A seguire, ha però rilevato la tardività del ricorso per violazione del termine ex art. 120, co. 2 c.p.a., norma che discende direttamente dal diritto dell’UE.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows