E fin che i politici sfringuellano il debito pubblico svetta

17 Gen 2014
17 Gennaio 2014

In questi giorni è stato reso noto il Supplemento 'Finanza pubblica, fabbisogno e debito' della Banca d'Italia, che ha posto un focus sull’andamento del debito delle Amministrazioni pubbliche. Secondo quanto messo in luce dai ricercatori di Palazzo Koch, a novembre il debito delle suddette amministrazioni ha subito un ingente aumento pari a 18,7 miliardi di euro, che ha condotto il dato a un nuovo massimo storico di 2.104,1 miliardi. A quali fattori può essere ascritto una simile maggiorazione dell’ammontare? Ebbene, gli studi effettuati sottolineano che l’aumento è attribuibile, in primo luogo, al fabbisogno del mese di riferimento, che è stato pari a 6,9 miliardi di euro, e alla crescita delle disponibilità liquide del Tesoro, che sono aumentate di 11 miliardi e mezzo raggiungendo la soglia dei 59 miliardi di euro.

Tags: , ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows