Esclusione delle offerte anomale

15 Apr 2021
15 aprile 2021

Il TAR Palermo ha offerto un’applicazione dell’attuale art. 97, co. 8 d.lgs. 50/2016, secondo cui negli appalti di lavori, servizi e forniture, quando il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso e comunque per importi inferiori alle soglie comunitarie, e che non presentano carattere transfrontaliero, la Stazione appaltante prevede nel bando l’esclusione automatica dalla gara delle offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia individuata ai sensi dei commi da 2 a 2-ter art. cit., con esclusione dell’applicabilità dei successivi commi 4-6.

L’esclusione in parola, che nel testo originario della norma era facoltativa, è divenuta obbligatoria in virtù della novella ex art. 1, co. 20, lett. u l. 55/2019 (di conversione del cd. decreto Sblocca-cantieri).

L’attuale norma dispone in via generale che l’esclusione automatica non opera quando il numero delle offerte ammesse è inferiore a dieci. Tuttavia, fino al 31 dicembre 2021, nelle procedure negoziate l’esclusione automatica non opera quando il numero delle offerte ammesse è inferiore a cinque, ai sensi dell’art. 1, co. 3 l. 120/2020 (di conversione del cd. decreto Semplificazioni).

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

L’inerzia nel provvedere sull’istanza di autotutela non dà luogo a silenzio-inadempimento

14 Apr 2021
14 aprile 2021

Lo ha ricordato il TAR Palermo, poiché sulla P.A. non grava l’obbligo giuridico di provvedere sull’istanza di autotutela del privato.

La dottrina utilizza la nozione di autotutela doverosa per descrivere le situazioni in cui la P.A. avrebbe invece un obbligo di annullamento d’ufficio di taluni atti amministrativi (es. quelli disapplicati dal Giudice ordinario ai sensi dell’art. 5 l. 2248/1865, all. E).

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

Condono edilizio e aumenti di volumetria in zona di inedificabilità assoluta

14 Apr 2021
14 aprile 2021

Il TAR Veneto sottolinea e ribadisce che l’istanza di condono edilizio relativa ad un immobile sito in un’area soggetta a vincolo non può essere accolta se l’intervento ha comportato aumenti o, comunque, la creazione ex novo di volume.

Post di Alessandra Piola – avvocato

Read more

Appalti: quando è possibile la suddivisione in lotti?

14 Apr 2021
14 aprile 2021

Il T.A.R. Veneto stabilisce quando è legittima la suddivisione in lotti a fini geografici.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Concessione di servizi e anomalia dell’offerta

14 Apr 2021
14 aprile 2021

Il T.A.R., dopo aver chiarito la differente natura giuridica tra appalto e concessione, ricorda i noti principi che regolamentano il procedimento di anomalia dell’offerta.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Accesso agli atti: interesse e controinteressati

13 Apr 2021
13 aprile 2021

Il T.A.R. Veneto chiarisce i presupposti che devono sorreggere un’istanza di accesso agli atti e cosa deve fare la Pubblica Amministrazione in caso di dissenso manifestato dai soggetti cd. controinteressati che sono stati notiziati di tale istanza di visibilità.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Atti presupposti e onere di impugnazione

13 Apr 2021
13 aprile 2021

Il TAR Palermo ha ricordato che la mancata impugnazione di un atto presupposto, immediatamente lesivo, rende inammissibile per originaria carenza di interesse il ricorso proposto avverso gli atti conseguenziali o esecutivi.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

Nozione di pubblica amministrazione e requisiti di partecipazione

13 Apr 2021
13 aprile 2021

Il T.A.R. si sofferma sulla nozione di pubblica amministrazione e sulla possibilità di inserire requisiti di partecipazione a pena di esclusione dalla gara.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Convenzione urbanistica e soggetti acquirenti

12 Apr 2021
12 aprile 2021

Il T.A.R. Brescia ricorda che, se da un lato, i terzi acquirenti di un’area soggetta a PUA sono soggetti estrani alla convenzione urbanistica sottoscritta tra il Comune ed i cd. lottizzanti originari, dall’altro lato, essi potrebbero essere portatori di un interesse differenziato e qualificato legittimante la proposizione di un ricorso.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Variante al PRG meramente ricognitiva

12 Apr 2021
12 aprile 2021

Nel caso di specie, due società impugnavano una variante al PRG con la quale, a loro dire, il Comune avrebbe scelto di modificare la destinazione urbanistica dell’area, escludendo l’ammissibilità dell’utilizzo commerciale.

Il TAR Veneto ha accolto l’eccezione di difetto di interesse a ricorrere del Comune, poiché la variante non modificava le destinazioni d’uso ammesse nelle aree di interesse, bensì aveva valore meramente ricognitivo della normativa vigente (posta dalla D.G.R.V. 2705/1987), mai impugnata.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows