Giudizio di anomalia e concessioni

20 Mar 2019
20 marzo 2019

Il T.A.R. Brescia afferma che, anche in assenza di una specifica previsione della lex specialis, il giudizio di anomalia di cui all’art. 97 del d. lgs. n. 50/2016 si applica anche alle concessioni e non solo agli appalti pubblici.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Condono ed aree vincolate

19 Mar 2019
19 marzo 2019

Il T.A.R. Brescia ricorda in quali limiti è possibile rilasciare il condono per le opere abusive che ricadono nelle aree vincolate.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Società che accerta i tributi locali e accesso agli atti per conoscere gli accertamenti riscossi

19 Mar 2019
19 marzo 2019

Il TAR Friuli Venezia Giulia accoglie un ricorso in cui la parte ricorrente agisce per conseguire l’ostensione, in copia, degli accertamenti riscossi sulla base dell’attività di supporto svolta, su incarico dell’Amministrazione resistente, ai fini del recupero del gettito proveniente dai tributi locali (comprensiva della predisposizione delle bozze degli atti di liquidazione e degli avvisi), nonché per la revisione e la perequazione delle rendite catastali degli immobili siti nel territorio comunale.

L'accesso agli atti è finalizzato a calcolare il compenso spettante alla ricorrente in forza della convenzione stipulata col comune.

Il TAR precisa, tra l'altro, in merito alla mancata notificazione del ricorso ai controinteressati, che, anche a prescindere dalla manifesta impossibilità per la ricorrente di identificare quei destinatari dell’attività accertatrice che abbiano provveduto al versamento, ancorché parziale, del dovuto, non emergono ragioni di tutela della riservatezza specificamente intestate in capo a soggetti terzi, titolari di un interesse contrapposto all’accoglimento del ricorso, considerato, inoltre, che la richiesta non mira in effetti ad acquisire dati individuali in quanto tali, bensì l’importo complessivo delle riscossioni conseguenti all’emissione degli avvisi di accertamento, e rilevato infine che i suddetti dati ben potrebbero essere divulgati con la garanzia dell’anonimato.

Post di Dario Meneguzzo - avvocato
Read more

La possibilità di chiedere un ordine di esibizione in sede civile non esclude il ricorso al G.A. in materia di accesso agli atti

19 Mar 2019
19 marzo 2019

Una sentenza del TAR Friuli Venezia Giulia si occupa del ricorso al giudice amministrativo in materia di accesso agli atti nei casi nei quali penda un giudizio civile e in quella sede possa essere chiesto al giudice ordinario un ordine di esibizione ex art. 210 c.p.c.

Post di Dario Meneguzzo - avvocato   

Read more

Sull’occupazione acquisitiva

19 Mar 2019
19 marzo 2019

Il T.A.R. Brescia  ricorda i poteri/doveri della P.A. in caso di occupazione sine titulo ex art. 42 bis del d.P.R. n. 327/2001.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Elementi da valutare e criteri da attribuire

19 Mar 2019
19 marzo 2019

Il T.A.R. si sofferma sulla distinzione tra elementi da valutare e criteri da attribuire come previsto dalle Linee guida ANAC n. 1.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Il testo del nuovo Piano Casa del Veneto che la Commissione manda in aula

18 Mar 2019
18 marzo 2019

Pubblichiamo il testo del progetto di legge PDL 402 approvato dalla II Commissione consiliare nella seduta del 14 marzo e che verrà trasmesso al Consiglio regionale.

PDL 402 14marzo2019 - testo post seduta

Convegno di Confartigianato sul nuovo piano casa del Veneto, riqualificazione urbana e crediti edilizi

18 Mar 2019
18 marzo 2019

All'interno dell'evento Aedifica, che si svolgerà presso la Fondazione Bisazza di Montecchio Maggiore nei giorni 4 e 5 aprile 2019, evento che prevede 25 incontri su molteplici aspetti dell'edilizia e dell'urbanistica, Confartigianato Vicenza ha organizzato per il giorno venerdì 5 aprile, ore 9,  il convegno  "Piano Casa, la riqualificazione urbana e la rinaturalizzazione del territorio: politiche per il recupero, crediti edilizi, tutela del suolo".

https://www.aedifica-thecamp.com/

Aedifica19

Relatori

Dario Meneguzzo ( avvocato e curatore di Italiaius ), Michele Munafò (Responsabile Area monitoraggio uso suolo, territorio e desertificazione, ISPRA),  Danilo Gerotto (Direttore Sviluppo del Territorio e Città Sostenibile Comune di Venezia) prof. Bruno Barel (avvocato), Massimo Cavazzana (architetto e Presidente Consulta Ambiente e Territorio ANCI Veneto), Stefano Bigolaro (Presidente della Associazione Veneta Avvocati Amministrativisti).

Programma:

La ristrutturazione del patrimonio edilizio esistente, il miglioramento dei sistemi insediativi, l’urgente necessità di salvaguardia del territorio sono obbiettivi strettamente correlati, raggiungibili solo mettendo in campo previsioni urbanistiche, procedure e sistemi incentivanti realmente in grado di condizionare positivamente l’attività di cittadini, imprese, pubbliche amministrazioni.

L’incontro vuole approfondire la situazione e le prospettive  sul consumo di suolo a livello nazionale e regionale; contestualmente verranno analizzati gli strumenti previsti dalle recenti Leggi regionali.

1. Introduzione e nuovo piano casa del Veneto: Dario Meneguzzo – (avvocato e curatore di www.italiaius.it)

2. Il consumo di suolo in Italia e nel Veneto: Michele Munafò (Responsabile Area monitoraggio uso suolo, territorio e desertificazione, ISPRA)

3. Cultura, regole e politiche per la rigenerazione urbana e l’innovazione sociale: prof. Bruno Barel (avvocato),

4. Politiche di rinaturalizzazione del suolo attraverso i crediti edilizi:  Danilo Gerotto (Direttore Sviluppo del Territorio e Città Sostenibile Comune di Venezia)

5. Il recupero del patrimonio edilizio esistente e la qualità dell’edificare: Massimo Cavazzana (architetto e Presidente Consulta Ambiente e Territorio ANCI Veneto)

6. Conclusioni: Stefano Bigolaro – (avvocato - Presidente della Associazione Veneta Avvocati Amministrativisti).

Crediti formativi:

LA PARTECIPAZIONE PER L'INTERA DURATA DELLA CONFERENZA RICONOSCERÀ A TUTTI GLI ARCHITETTI PARTECIPANTI N. 4 CFP (CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI) DALL'ORDINE DEGLI ARCHITETTI P.P.C DELLA PROVINCIA DI VICENZA

LA VISITA A CIASCUNA GIORNATA DI MANIFESTAZIONE RICONOSCERÀ A TUTTI I GEOMETRI PARTECIPANTI N. 3 CFP (CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI) DAL COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCI DI VICENZA

LA PARTECIPAZIONE PER L'INTERA DURATA DELLA CONFERENZA RICONOSCERÀ A TUTTI I DOTTORI AGRNOMI E FORESTALI N. 0.5 CFP (CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI) DALL'ORDINE DEI DOTTORI E AGRONOMI FORESTALI DI VICENZA

LA PARTECIPAZIONE PER L'INTERA DURATA DELLA CONFERENZA RICONOSCERÀ A TUTTI GLI AVVOCATI PARTECIPANTI N. 2 CFP (CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI) DALL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VICENZA COME DA DELIBERA DEL 04/03/2019

L'EVENTO È IN FASE DI ACCREDITAMENTO PRESSO L'ORDINE DEGLI INGEGNERI DI VICENZA

L'EVENTO È IN FASE DI ACCREDITAMENTO PRESSO IL COLLEGIO DEI PERITI E PERITI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI VICENZA

L'EVENTO È PATROCINATO DAL COLLEGIO DEI PERITI E PERITI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI VICENZA

Iscrizione Imprese, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Si può chiedere il condono ex l. 47/1985 di un immobile abusivo comprato ad un’asta giudiziaria?

18 Mar 2019
18 marzo 2019

La norma di riferimento è l’art. 40, co. 6 l. 47/1985 ss.mm.ii.: “Nella ipotesi in cui l’immobile rientri nelle previsioni di sanabilità di cui al capo IV della presente legge e sia oggetto di trasferimento derivante da procedure esecutive, la domanda di sanatoria può essere presentata entro centoventi giorni dall’atto di trasferimento dell’immobile purché le ragioni di credito per cui si interviene o procede siano di data anteriore all’entrata in vigore della presente legge”.

Ad una prima lettura, molti aggiudicatari potrebbero sperare che la sola presenza di un procedimento esecutivo legittimi a chiedere il cd. primo condono a beneficio dell’immobile comprato all’asta giudiziaria.

Tuttavia, alla luce del chiaro dettato della norma, i Giudici civili e amministrativi hanno chiarito che si può ottenere il condono solo in caso di anteriorità del credito dell’esecutante alla data del 17 marzo 1985.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

Che rimedi ha l’aggiudicatario all’asta giudiziaria di un immobile rivelatosi abusivo?

18 Mar 2019
18 marzo 2019

L’art. 2922 c.c., in modo piuttosto lapidario, esclude che nella vendita forzata si possano attivare i rimedi delle azioni edilizie e della rescissione per lesione.

Tuttavia, la Corte di cassazione ha precisato che se il bando di vendita non dava atto dell’abuso edilizio, si verifica un’ipotesi di aliud pro alio: essa sfugge ai limiti della norma citata e permette di azionare le garanzie per i vizi della cosa comprata.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows