Limiti di altezza ai sensi dell’art. 8 d.m. n. 1444/1968

28 Lug 2021
28 luglio 2021

Il Consiglio di Stato ricorda alcuni principii in materia di applicazione dell’art. 8 del d.m. n. 1444/1968, in particolare in relazione alla disciplina sul Piano Casa della Regione Veneto.

In particolare, il Giudice sottolinea che in zona A, per il calcolo dell’altezza massima consentita non si devono tenere in considerazione solamente gli edifici contigui e frontistanti a quello oggetto di intervento, ma anche quelli “circostanti” aventi carattere storico-artistico. Con tale termine, però, non vanno intesi tutti gli edifici del centro storico, ma solamente quelli effettivamente attorno l’immobile oggetto di intervento, i quali fungono da limite massimo per le altezze. Lo scopo della norma, infatti, è quello di evitare che le nuove costruzioni e le trasformazioni impediscano la visuale sugli edifici vicini.

Post di Daniele Iselle – funzionario comunale

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows