Corte dei Conti: responsabilità amministrativa per demansionamento, mobbing e danno biologico verso un dipendente

22 Lug 2015
22 Luglio 2015

La Procura Regionale della Corte dei Conti del Lazio ha contestato ad alcuni soggetti, nella loro rispettiva qualità di alti dirigenti della AUSL  e a titolo di responsabilità amministrativa, il danno erariale corrispondente all’importo pagato in via transattiva di un giudizio civile conclusosi in primo grado con la condanna del suddetto Ente per una vicenda di illegittimo demansionamento e mobbing di un dipendente.

La sentenza esamina le seguenti questioni:

- eccezione di nullità dell'atto di citazione per genericità;

- possibilità di riaprire un fascicolo dopo l'archiviazione;

- responsabilità per assunzione di un dirigente esterno invece che conferire l'incarico al dipendente.

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

Tags: ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows