Demolizione e ricostruzione: è sempre dovuto il contributo di costruzione?

27 Ago 2020
27 Agosto 2020

Secondo il T.A.R. Trento no, perché se non si ha incremento di volume/superficie e, quindi, non si ha un aumento del carico urbanistico, nulla è dovuto in termini di oneri di urbanizzazione.

Tuttavia giova ricordare che, in Veneto, sussiste l’art. 82, u.c. della l.r. Veneto n. 6171985, che impone tout court per questi interventi il contributo del 20%.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

 

2 replies
  1. LORENZO FONTANA says:

    potrebbe essere pure considerato che la nuova previsione del c.4bis dell’art 17 380/01 possa comportare riduzione del 20% di tutto il contrib costruzione, inclusi gli oneri già ridotti al 20%

    Rispondi
  2. Anonimo says:

    ok art. 82 legge regionale n. 61/85 si applica il 20% sui soli oneri, se sullo stesso sedime (come se fosse ristrutturazione in + si paga il costo per intero), invece se su sedime diverso si paga tutto per intero.
    Non so se il tutto sia superato dal DL n. 76-2020 che ha modificato l’art. 17 del dpr 380/2001 art. 4-bis..

    Rispondi

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows