Author Archive for: SanVittore

Ordinanza di sgombero per ragioni igieniche

08 Lug 2020
8 luglio 2020

Il TAR Veneto ha affermato che il potere di dichiarare l’inagibilità totale o parziale di un edificio e di intimarne lo sgombero ai sensi dell’art. 222 R.D. 1265/1934 (richiamato dall’art. 26 D.P.R. 380/2001) sorge in presenza di sole ragioni igieniche.

Tale istituto infatti è ben diverso da quello della segnalazione certificata di agibilità ex art. 24 T.U. edilizia, tra i cui presupposti vi è anche la conformità delle opere al progetto.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

Offerta ed errore materiale

08 Lug 2020
8 luglio 2020

Il T.A.R. ricorda in che limiti la Commissione giudicatrice possa correggere i meri errori materiali dell’offerta economica, dovuti ad imprecisioni di calcolo o di scritturazione.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Un caso di manutenzione straordinaria

07 Lug 2020
7 luglio 2020

Nel caso di specie, il privato presentava nel 2015 un’istanza di PdC in sanatoria per opere di “redistribuzione interna del pianterreno e di realizzazione di un bagno al primo piano”.

Il Comune però riteneva che nella propria documentazione non risultasse rappresentata la scala di collegamento tra piano terra e piano primo, perciò calcolava l’importo dell’oblazione in base ai parametri relativi agli interventi di ristrutturazione, poiché a suo dire le opere complessivamente realizzate nei due piani avrebbero integrato una ristrutturazione edilizia.

Il TAR Veneto ha, in primo luogo, ritenuto che la scala fosse stata realizzata prima della Legge Ponte e, quindi, che la sanatoria dovesse avere ad oggetto solo le opere giustamente indicate dal privato nella propria istanza.

In secondo luogo, il TAR ha affermato che, ai sensi dell’art. 3, co. 1 d.P.R. 380/2001 vigente ratione temporis, le medesime opere davano luogo ad un’ipotesi di manutenzione straordinaria.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Read more

Inapplicabilità del silenzio-assenso alla SCIA in sanatoria

07 Lug 2020
7 luglio 2020

Di recente il TAR Veneto ha ribadito che, nel caso di SCIA o DIA presentata in sanatoria, non è possibile applicare la disciplina del silenzio-assenso: si deve infatti usare come paradigma l’accertamento di conformità ai sensi dell’art. 36 T.U. Edilizia, il quale al contrario prevede l’ipotesi del silenzio-rifiuto.

Nell’ipotesi della SCIA o DIA in sanatoria, infatti, tale procedimento è anomalo, in quanto l’intervento non viene realizzato successivamente al conseguimento del titolo edilizio, ma antecedentemente (proprio come nell’ipotesi ex art. 36), il che giustifica la necessità di un provvedimento espresso.

Conseguentemente all’inquadramento della SCIA o DIA in sanatoria quale provvedimento espresso, l’Ente ha il dovere di comunicare il cd. preavviso di rigetto.

Post di Alessandra Piola – avvocato

Read more

Obbligo della P.A. di pronunciarsi sull’istanza di acquisizione sanante proveniente dal privato

07 Lug 2020
7 luglio 2020

Di recente, il TAR Veneto ha ribadito che, in caso di occupazione senza valido ed efficace titolo espropriativo di un fondo, la P.A. ha l’obbligo di pronunciarsi sull’istanza proveniente dal privato di acquisizione sanante.

Peraltro, fermo tale obbligo, il privato non può costringere l’Amministrazione ad acquisire l’immobile, residuando uno spazio di discrezionalità in capo all’Ente, che potrebbe decidere in altro modo.

Post di Alessandra Piola – avvocato

Read more

Contratto d’opera professionale e rapporti con la P.A: la Cassazione conferma la necessità della forma scritta ad substantiam

07 Lug 2020
7 luglio 2020

La Cassazione torna a ribadire che il rapporto intercorrente tra il professionista e la Pubblica Amministrazione deve essere pattuito in forma scritta, con specifica indicazione dell'oggetto dell'incarico e del compenso  

Post di Diego Giraldo – avvocato

Read more

Improcedibilità del ricorso avverso la rimessione in pristino, una volta proposta istanza di sanatoria

07 Lug 2020
7 luglio 2020

Di recente il TAR Veneto ha aderito a quel filone giurisprudenziale per cui, nel caso il privato proponga istanza di sanatoria riguardante interventi edilizi per i quali è già stata adottata ordinanza di rimessione in pristino impugnata avanti al G.A., quest’ultimo ricorso deve essere dichiarato improcedibile.

Post di Alessandra Piola – avvocato

Read more

Le strutture fisse con tende sono nuove costruzioni?

06 Lug 2020
6 luglio 2020

Secondo il T.A.R. Veneto sì, purché aumentino il carico urbanistico e non siano meri elemento d’arredo.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Sanatoria e silenzio-rigetto

06 Lug 2020
6 luglio 2020

Il T.A.R. ricorda che il cd. silenzio significativo serbato dalla Pubblica Amministrazione a fronte di un’istanza di sanatoria edilizia comporta il rigetto della pratica.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

Processo amministrativo ed ATP

06 Lug 2020
6 luglio 2020

Il T.A.R. spiega quali presupposti giuridico-fattuali devono sussistere per poter esperire dinanzi alla Giurisdizione Amministrazione un’azione per Accertamento Tecnico Preventivo (ATP) ex art. 606 c.p.c. o con finalità conciliativa ex art. 696-bis c.p.c.

Post di Matteo Acquasaliente - avvocato

Read more

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows