La c.d. perequazione urbanistica è una imposta che, ai sensi dell’art. 23 della Costituzione, richiederebbe una legge statale

05 Nov 2013
5 Novembre 2013

Sulla Rivista di Diritto Tributario, fasc. 5 del 2013, è stato pubblicato un articolo degli avvocati Stefano Bigolaro e Giuseppe Piva di Padova, intitolato: "Perequazione urbanistica e art. 23 della Costituzione: la necessità di una norma di legge statale".

La tesi degli autori è di considerare gli oneri perequativi urbanistici, in analogia al contributo concessorio ad edificare, quale prestazione patrimoniale imposta di natura tributaria.

Ricordiamo che l'articolo 23 della Costituzione dispone che nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposra se non in base alla legge. E' una riserva assoluta di legge (statale).

In mancanza di tale legge, la perequazione risulterebbe illegittima.

Pubblichiamo l'articolo, ringraziando gli autori e la Rivista di Diritto Tributario per la concessione di pubblicarlo.

Articolo Perequazione da Rivista di Diritto Tributario

Tags: , ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows