Piena conoscenza del provvedimento

15 Mar 2021
15 Marzo 2021

Il TAR Veneto ha ricordato che è sufficiente ad integrare il concetto di piena conoscenza la percezione dell’esistenza di un provvedimento amministrativo e degli aspetti che ne rendono evidente la lesività della sfera giuridica del potenziale ricorrente, in modo da rendere percepibile l’attualità dell’interesse ad agire contro di esso.

Nel caso di specie, si trattava di un Permesso di Costruire, rispetto al quale il termine per l’impugnazione decorreva dal giorno di apposizione del cartello di cantiere.

Il PdC veniva impugnato con ricorso straordinario al Capo dello Stato oltre il termine di 120 giorni: il TAR ha aderito all’orientamento maggioritario secondo cui la tardiva instaurazione del procedimento giustiziale può essere accertata anche dal Giudice amministrativo innanzi al quale il ricorso sia stato trasposto.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows