L’amministrazione che rinnova l’esame dei presupposti adotta un nuovo atto impugnabile e non meramente confermativo

20 Ott 2015
20 Ottobre 2015

In una vicenda che ha visto una società di telecomunicazioni contrapporsi ad un’amministrazione comunale per una questione relativa alla concessione in locazione di parte di un’area sita presso il cimitero comunale al fine di installare una stazione radio base, il Consiglio di Stato ha affermato il principio per cui l’atto di mera conferma ricorre nei casi in cui l’amministrazione si limita, sul piano strettamente ricognitivo, al riscontro di avere provveduto in ordine a un determinato affare o oggetto mentre, quando è rinnovato l’esame dei presupposti del provvedere, vi è un nuovo esercizio del potere, cui segue l’adozione di un atto che, anche se emesso a conferma di un provvedimento oggetto di riesame, ha natura provvedimentale e non si identifica con l’atto confermato.

Post di Dario Meneguzzo - avvocato

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

 

Tags: ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows