Cosa cambia nei procedimenti edilizi dopo la legge di riforma della P.A. n. 124/2015

15 Ott 2015
15 Ottobre 2015

Vi è incertezza sull’applicabilità in ambito edilizio della legge 124/2015 di riforma della p.a.

Ciò non per la nuova disciplina dell’autotutela (art. 6 l. 124), che è certamente applicabile, con effetti anzi assai rilevanti. Ma  per l’art. 3 che, nel prevedere l’invio dello schema di provvedimento per la formazione del silenzio assenso nei rapporti tra pubbliche amministrazioni, può incidere pesantemente sulle procedure seguite sino ad oggi.

Si tratta di un tema che ricorda in qualche misura i dubbi insorti con l’introduzione della scia quale istituto generale della 241. E in quel caso l’incertezza iniziale sull’applicabilità della scia in ambito edilizio è stata superata solo con un successivo intervento del legislatore (d.l 70/2011), che ha espressamente previsto la “scia edilizia “.

L'avv. Stefano Bigolaro, che sentitamente ringraziamo, ci ha inviato una nota su queste questioni.

Nota sulla legge di riforma della pubblica amministrazione

 

Tags: , ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows