Il debito pubblico italiano è eccessivo e pericoloso

14 Ago 2014
14 Agosto 2014

A giugno il debito pubblico italiano è salito a 2.168,4 miliardi di euro, aumentando di 99 miliardi in soli sei mesi dall'inizio dell'anno.

E' evidente che non si può sostenere ancora per molto una situazione del genere: se, per accumulare 2000 miliardi di debito pubblico, l'Italia ha impiegato circa 70 anni, c'è molto che non quadra, se adesso il debito aumenta al ritmo di 200 miliardi all'anno. Ormai gli addetti ai lavori sembrano rassegnati all'idea del commissariamento dell'Italia da parte della BCE, con la conseguente adozione di misure drastiche (leggasi come un imponente drenaggio di denaro a carico dei cittadini).

Segnaliamo sulla questione l'interessante articolo di Guido Salerno Aletta, ex vicesegretario generale di Palazzo Chigi, al seguente link

http://www.formiche.net/2014/08/13/vi-spiego-perche-urgente-intaccare-il-debito-pubblico/

Tags: , ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows