Registrazione on line per i contratti di locazione

20 Gen 2014
20 Gennaio 2014

Ai fini della registrazione dei contratti di locazione e di affitto di immobili si effettua al fine della semplificazione  tramite il modello RLI (Registrazione locazioni immobiliari).

Il nuovo modulo sostituisce a far data dal 03 febbraio 2014 il vecchio modello 69 approvato con il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 7 aprile 2011 in relazione ai seguenti adempimenti:

1-    richiesta di registrazione dei contratti di locazione e di affitto di beni immobili;

2-    proroghe;

3-    cessioni e risoluzioni degli stessi;

4-    comunicazione dei dati catastali degli immobili oggetto del contratto;

5-    esercizio o revoca dell’opzione  per la cedolare  secca;

6-    denunce relative ai contratti di locazione  non registrati, ai contratti di locazione con canone superiore  a quello registrato o ai comodati fittizi.

Il modello che, come sopra riferito, si inserisce nel pacchetto delle semplificazioni degli adempimenti amministrativi è stato approvato con  provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate il 10 gennaio 2014 ma è stato reso disponibile  sul sito delle Entrate solo  da lunedì 13.01.2014.

Il modello, completo in base alle istruzioni, dovrà essere esclusivamente  inviato in via telematica all’Agenzia delle Entrate o direttamente dal contribuente o tramite uno degli intermediari abilitati. I soggetti non obbligati alla registrazione telematica dei contratti di locazione potranno effettuare la presentazione telematica del modello anche direttamente agli Uffici dell’Agenzia delle Entrate.

Le principali semplificazioni del suddetto modello riguardano:

1-    la possibilità di far confluire in un unico modello i vari adempimenti fiscali  legati alla registrazione dei contratti di locazione o di affitto di immobili;

2-    la possibilità, in presenza di determinate condizioni, di procedere alla registrazione semplificata dei contratti di locazione   immobiliari;

3-    in particolare la registrazione  telematica semplificata, senza l’allegazione al modello RLI della copia del testo contrattuale, potrà essere richiesta quando il numero dei locatori e dei conduttori nonché degli immobili e relative pertinenze, non è superiore a tre e quando tutti gli immobili oggetto di contratto sono censiti con attribuzione di rendita.

Saranno di ostacolo alla registrazione telematica semplificata la presenza di pattuizioni  diverse dalla locazione nonché la stipula  fra soggetti che agiscono nell’esercizio di impresa , arte o professione.

Il provvedimento direttoriale che ha approvato il nuovo modello RLI ha previsto un periodo transitorio nel quale è consentito di presentare il vecchio modello 69. Tale periodo decorrerà dal 03.02.2014 e terminerà il 31.03.2014.

                                                                                                                           Avv. Gianmartino Fontana

Tags: , ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows