Nelle aree che il PAT qualifica come “tessuto urbano consolidato” può essere chiesto il PUA?

20 Ago 2012
20 agosto 2012

La stessa sentenza del TAR Veneto n. 1116 del 2012, esaminata nel post precedente, tratta anche della questione indicata nel titolo, affermando che la qualificazione di un'area come "tessuto urbano consolidato" non esclude automaticamente la necessità di un piano attuativo.

Scrive il TAR: "E’ altrettanto infondato il terzo (e ultimo motivo) con il quale il ricorrente rileva come le aree in questione, in quanto inserite nel Pat - quali aree a “tessuto urbano consolidato” -, sarebbero edificabili poiché già dotate delle principali opere di urbanizzazione, circostanza quest’ultima che renderebbe di fatto non necessario l’emanazione del piano attuativo.
Il rilievo presuppone l’applicabilità dell’art.18 bis delle L. reg. 11/2004 nella parte in cui rende ammissibili ..” anche in assenza di piani attuativi…gli interventi sul patrimonio edilizio esistente di cui alle lettere a) b) c) e d) dell’art. 3 Dpr 380/2001”.
E’ del tutto evidente che detta norma debba essere interpretata non in modo “assolutistico”, e nel senso di considerare ammissibili - sempre e comunque -, interventi nelle aree già urbanizzate. Essa implica l’esercizio di una potestà “valutativa” da parte dell’Amministrazione, diretta considerare l’”entità dell’intervento” e a verificare se, con riferimento a quest’ultimo, le opere di urbanizzazione siano sufficienti a garantire tutte esigenze della comunità locale.
Sul punto va rilevato come la parte ricorrente non abbia fornito alcuna prova o elemento di riscontro e, ciò, pur considerando come l’intervento richiesto sia relativo ad un intero edificio ed a un’unica strada di accesso. L’art. 18 bis citato, laddove rende ammissibili gli interventi in aree già urbanizzate, deve pertanto
essere applicato dall’Amministrazione “volta per volta”, presupponendo comunque una valutazione e un’adeguata istruttoria, volta a verificare effettiva l’idoneità degli impianti e delle opere di urbanizzazione esistenti agli interventi da realizzare".

Tags: , ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows