Requisiti della SCIA alternativa al PdC

09 Mar 2020
9 marzo 2020

Il TAR Veneto ha deciso un caso in cui il privato ha erroneamente presentato una SCIA alternativa al PdC per costruire delle nuove abitazioni, poiché mancava il requisito del Piano attuativo con “precise disposizioni plano volumetriche, tipologiche, formali e costruttive” ex art. 23 T.U. edilizia.

Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

Questo contenuto è accessibile solo agli abbonati. Se sei abbonato, procedi con il login. Se vuoi abbonarti, clicca su "Come registrarsi" sulla colonna azzurra a destra

1 reply
  1. Fiorenza Dal Zotto says:

    sentenza interessante perchè affronta vari temi: 1. la non ammissibilità di intervento da parte di colui che ha solo parte della proprietà (anche se oltre l’87%) in quanto non viene garantita l’unitarietà dell’intervento; 2. possibilità di presentare scia alternativa a permesso di costruire ai sensi art. 23 del dpr 380/2001 solo nel caso in cui il progetto della scia corrisponda al progetto approvato con il pua (cosa che non avviene nel caso in esame in quanto il progetto allegato al pua ha diverse caratteristiche volumetriche, formali, costruttive, ecc.); 3. possibilità di applicazione delle premialità del piano casa solo nel caso in cui il pua contenga un progetto edilizio che corrisponda a quello che si intende realizzare (cosa che non accade nel caso in esame e che è anche argomentazione del punto precedente); 4. necessità di verificare e rispettare gli indici previsti dal d.m. 1444/1968 per le diverse zone (nel caso specifico venivano superati i limiti previsti per la zona A); 5. anche se il titolo edilizio viene rilasciato fatti salvi i diritti dei terzi, vi è il dovere, da parte della p.a., di verficare la sussitenza dei limiti di matrice civilistica. Insomma, molto interessante e ricca di spunti di riflessione.

    Rispondi

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows