Nel caso di silenzio sull’accesso agli atti, se questi vengono resi disponibili dopo il ricorso, la P.A. viene condannata a pagare le spese

28 Nov 2012
28 Novembre 2012

Segnaliamo la sentenza del TAR Veneto n. 1444 del 2012, resa in un caso nel quale la P.A. è rimasta silenziosa su una richiesta di accesso agli atti.

L'interessato ha proposto un ricorso al TAR e la P.A. si è solo allora affrettata a rende disponibili i documenti.

Il TAR ha preso atto della vicenda e ha dichiarato cessata la materia del contendere, condannando però l'amministrazione a pagare le spese di lite: "Atteso che i documenti richiesti sono stati resi disponibili soltanto a seguito della proposizione del ricorso, si dispone che le spese di lite siano a carico dell’amministrazione intimata, nella somma di € 1500,00 (millecinquecento/00)".

Segnalo che in alcune casi da me visti, il procuratore della Corte dei Conti del Veneto ha ritenuto che questo configuri un danno erariale cagionato con colpa grave.

D.M.

sentenza TAR Veneto 1444 del 2012

Tags: , ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows