In zona di vincolo paesaggistico la Soprintendenza non può negare la demolizione di un edificio se non lo tutela con un vincolo specifico

14 Ott 2014
14 Ottobre 2014

Il TAR Veneto, pronunziando sul diniego da parte della Soprintendenza della demolizione di un edificio in una zona di vincolo paesaggistico, afferma che  la presenza di “una caratteristica abitazione rurale” in una zona caratterizzata da sfruttamento industriale di innegabile impatto visivo non può di per sé giustificare il parere negativo, se l’amministrazione non ritiene di intervenire con la apposizione di un vincolo specifico riguardante tale manufatto, nel caso di specie assente.

Si legge nella sentenza n. 1292 del 2014: "Il ricorso è fondato e meritevole di accoglimento perché, anzitutto, nel caso di specie la soprintendenza era chiamata a rendere il proprio parere di compatibilità paesaggistica ai sensi dell’articolo 143, comma 5 del decreto legislativo numero 42 del 2004 e quindi in relazione ad un  intervento che interveniva in area tutelata per legge; è evidente che in tale situazione il parere non poteva concentrarsi su presunti pregi del bene da demolire senza considerare attentamente ed esaustivamente l’ambiente in cui esso risulta attualmente inserito.

È pertanto evidente che la presenza di “una caratteristica abitazione rurale” in una zona caratterizzata da sfruttamento industriale di innegabile impatto visivo (come emerge ictu oculi dalle fotografie in atti) non può di per sé giustificare il parere negativo se l’amministrazione non ritiene di intervenire con la apposizione di un vincolo specifico riguardante tale manufatto, nel caso di specie assente.

Si deve anche precisare che nel caso di specie l’operato dell’amministrazione risulta illegittimo anche per la totale mancata considerazione delle analitiche controdeduzioni formulate dalla richiedente ed accompagnate da documentazione fotografica le cui risultanze avrebbero dovuto indurre l’amministrazione, se non altro, a meglio giustificare le proprie conclusioni".

Dario Meneguzzo - avvocato

sentenza TAR Veneto 1292 del 2014

Tags: , ,
0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows