Archive for category: sanatoria edilizia

No alla sanatoria in presenza del vincolo idraulico

29 Mag 2018
29 maggio 2018

Il T.A.R. Milano afferma che non è possibile ottenere la sanatoria edilizia se l’opera abusiva ricade all’interno della fascia di rispetto idraulica imposta ex lege dall’art. 96, lett. f), del Regio Decreto 25.7.1904 n. 523. Post di Matteo Acquasaliente – avvocato

Istanza di sanatoria e precedente ordinanza di demolizione

25 Mag 2018
25 maggio 2018

Esiste un contrasto in giurisprudenza circa gli effetti della presentazione di una domanda di sanatoria  edilizia su una precedente ordinanza di demolizione dell’opera abusiva: per alcuni tribunali diventa inefficace, per altri no. Il TAR Piemonte, che sembra orientato nel primo senso, tuttavia in un proprio obiter dictum, ha sostenuto che l’istanza di sanatoria non interrompe […]

Sul privato che proponga istanza di condono edilizio, grava un onere probatorio pieno in ordine al tempo di realizzazione dell’abuso

25 Mag 2018
25 maggio 2018

Lo ha affermato il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, il quale ha escluso che possa bastare un principio di prova, da integrarsi giudizialmente con il cd. metodo acquisitivo. Alla luce di questo, è più che sufficiente per l’Amministrazione richiamarsi alle rilevazioni aerofotogrammetriche, per rilasciare un diniego di condono basato sul tempus commissi […]

Requisiti per la formazione del silenzio-assenso sulla domanda di condono ai sensi della Legge del 2003

25 Mag 2018
25 maggio 2018

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ripercorre i requisiti necessari, perché si possa formare il silenzio-assenso sulla domanda di condono ex art. 32, co. 37 d.l. 269/2003 (conv. in l. 326/2003): 1) completezza della domanda di condono (anche a fronte delle integrazioni richieste dalla p.a.); 2) avvenuto pagamento delle somme di oblazione; […]

Il preavviso di accoglimento osta alla formazione del silenzio-rigetto dell’istanza di sanatoria edilizia

24 Mag 2018
24 maggio 2018

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione Sicilia si è recentemente espresso in merito ad un procedimento di sanatoria edilizia in cui si inseriva dapprima un preavviso di accoglimento condizionato e che, alla fine, il Comune non aveva concluso con un atto amministrativo, qualificando il proprio silenzio (da norma di legge) come rigetto dell’istanza stessa. […]

La mancata impugnazione del diniego di sanatoria preclude l’impugnazione dell’ordinanza di demolizione (se non per vizi propri)

21 Mag 2018
21 maggio 2018

Lo ha affermato il TAR Palermo, in quanto il diniego di sanatoria e l’ordinanza di demolizione si pongono in rapporto di atto presupposto – atto meramente consequenziale. Perciò, il secondo atto risulta censurabile solo per vizi propri e autonomi, in caso di mancata impugnazione del primo. Post di Alberto Antico – dottore in giurisprudenza

La mancata notifica del diniego di sanatoria al richiedente non incide sulla legittimità dell’atto

18 Mag 2018
18 maggio 2018

Il TAR Palermo afferma che la mancata notifica del diniego di sanatoria non incide sulla validità dell’atto, giacché la notificazione costituisce una fase successiva a quella della formazione dell’atto stesso: la circostanza in esame, però, rileverà ai fini del giudizio di tempestività del ricorso eventualmente proposto dal privato istante. Post di Alberto Antico – dottore […]

Condonabilità delle opere non ultimate per effetto di provvedimenti amministrativi o giurisdizionali

14 Mag 2018
14 maggio 2018

Il TAR Veneto spiega come va interpretato l’art. 43, comma 5, della legge 28 febbraio 1985, n. 47, il quale prevede la condonabilità delle “opere non ultimate per effetto di provvedimenti amministrativi o giurisdizionali limitatamente alle strutture realizzate e ai lavori che siano strettamente necessari alla loro funzionalità”. Post di Dario Meneguzzo – avvocato

Per gli abusi dell’art. 31 del D.P.R. 380/2001 non è applicabile una sanzione pecuniaria

02 Mag 2018
2 maggio 2018

Il TAR Napoli sottolinea che, nei casi di cui all’articolo 31 del D.P.R. 380/2001, se gli abusi edilizi non vengono sanati, l’unica sanzione possibile è quella demolitoria, non potendosi irrogare le sanzioni pecuniarie di cui agli articoli 33 e 34, che riguardano fattispecie diverse e di minore rilievo. Post di Dario Meneguzzo – avvocato   

Il Comune non ha l’obbligo di accertare d’ufficio se un’opera sarebbe sanabile prima di ordinarne la demolizione

30 Apr 2018
30 aprile 2018

Il TAR Napoli precisa che il Comune non ha l’obbligo, prima di ordinare la demolizione di un’opera abusiva, di verificare se essa sia sanabile, ai sensi dell’articolo 36 del D.P.R. 380 del 2001, se l’interessato non presenta una domanda di sanatoria. Post di Dario Meneguzzo – avvocato   

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows