Archive for category: questioni processuali

Se una delle parti fallisce il processo amministrativo è automaticamente interrotto

07 Nov 2014
7 novembre 2014

Il TAR Marche si sofferma sulle conseguenze del fallimento di una delle pari intervenuto nel corso del processo amministrativo. L’art. 43, ultimo comma, del r.d. 16 marzo 1942 n. 267 (legge fallimentare), a seguito della novella legislativa apportata dall’art. 41 del d.lgs. 9 gennaio 2006 n. 5 ed entrata in vigore a decorrere dal 16 luglio 2006, detta […]

Se il TAR annulla per incompetenza gli altri motivi sono assorbiti?

07 Nov 2014
7 novembre 2014

Il TAR Friuli Venezia Giulia accoglie un ricorso e annulla un atto emesso da un organo incompetente. Si pone poi il problema se gli altri motivi del ricorso debbano essere decisi o se vadano considerati assorbiti. Il Collegio dice che ben conosce l’orientamento di una parte della giurisprudenza per la quale con l’entrata in vigore del […]

Se i ricorrenti hanno interessi contrapposti il ricorso è inammissibile

03 Nov 2014
3 novembre 2014

Cosa succede se i ricorrenti hanno interessi contrapposti? Il T.A.R. Veneto dichiara inammissibile il ricorso proposto da una pluralità di ricorrenti che hanno interessi divergenti e contrapposti gli uni nei confronti degli altri. Nello specifici si trattava dell’impugnazione della revoca dell’erogazione di alcuni finanziamenti disposti dalla Regione Veneto.

Tutte le controversie sulla determinazione dei contributi urbanistici sono proponibili nel termine di prescrizione, salvo che a monte vi sia un atto da impugnare

29 Ott 2014
29 ottobre 2014

Il TAR Toscana ha deciso una controversia  relativa alla debenza del contributo concessorio nel caso di costruzione di un centro sociale per anziani. La società pagava quanto richiesto dal Comune e poi agiva in giudizio per ottenerne la restituzione. In via pregiudiziale, il TAR ha chiarito che il ricorso non è tardivo, in quanto in […]

Come si coordina il ricorso principale con quello incidentale in una gara con due soli partecipanti?

29 Ott 2014
29 ottobre 2014

Il Consiglio di Stato chiarisce il rapporto tra il ricorso principale e quello incidentale riformando in parte quanto statuito dal T.A.R. Veneto nella sentenza n. 1091/2013 che aveva stabilito di esaminare prioritariamente l’impugnazione incidentale “in quanto diretta a contestare la stessa ammissione alla procedura di gara della ricorrente principale”. Il Collegio, infatti, statuisce che, allorquando […]

Quando il ricorso incidentale va analizzato prima di quello principale?

27 Ott 2014
27 ottobre 2014

Il Consiglio di Stato affronta in modo approfondito  una tematica molto dibattuta, ovvero il rapporto tra il ricorso principale e quello incidentale.

L’accoglimento del ricorso incidentale non sempre preclude l’esame di quello principale

27 Ott 2014
27 ottobre 2014

Nella stessa sentenza il massimo organo della Giustizia Amministrativa si sofferma sulla necessità o meno di analizzare, dopo l’eventuale accoglimento del ricorso incidentale, anche il mezzo di censura principale. Dopo un articolato excursus sui recenti sviluppi giurisprudenziali, giunge a stabilire che il ricorso principale debba essere vagliato dai Giudici solamente se l’impresa superi la c.d. […]

Sulla legittimazione a ricorrere in materia ambientale dei comitati spontanei locali e dei gruppi di persone fisiche

24 Ott 2014
24 ottobre 2014

Il TAR Veneto, al fine di decidere un ricorso presentato da alcune persone fisiche per la violazione delle disposizioni regolamentari adottate dal Comune per i criteri di localizzazione delle stazioni radio base,  approfondisce la legittimazione a ricorrere in materia ambientale dei comitati spontanei locali e dei gruppi di persone fisiche. Il TAR richiede che i ricorrenti dimostrino una loro […]

Cosa succede ai fini della decorrenza dei termini se la pec arriva quando gli uffici comunali sono chiusi?

23 Ott 2014
23 ottobre 2014

Il T.A.R. Veneto si occupa del termine decadenziale di sessanta giorni previsto per impugnare un provvedimento amministrativo notificato al Comune tramite PEC. Se il messaggio di posta elettronica certificata arriva quando gli uffici comunali sono chiusi, si considera come dies a quo (per il Comune per impugnare l’atto ricevuto) quello del ricevimento della PEC e non […]

Il TAR Veneto fa il punto sul giudizio di ottemperanza

23 Ott 2014
23 ottobre 2014

Il T.A.R. Veneto chiarisce la portata e la natura del giudizio di ottemperanza. In questo procedimento i Giudici, dopo aver esattamente individuato il giudicato formatosi, devono limitarsi a dare esecuzione alle statuizioni della sentenza non eseguita e non possono analizzare e/o valutare elementi estranei od ulteriori ad essa.

© Copyright - Italia ius | Diritto Amministrativo Italiano - mail: info@italiaius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: GoDaddy Operating Company, LLC

Hit Counter provided by Los Angeles Windows